Caserta

Acms, Zinzi: “Il servizio deve riprendere”

 CASERTA. “Il servizio di trasporto pubblico locale (tpl) in provincia di Caserta deve riprendere regolarmente dal prossimo 30 maggio. E’ necessario un gesto di responsabilità da parte di tutti per garantire il servizio di tpl alla totalità dei cittadini-utenti e la tutela del posto di lavoro per ogni dipendente dell’ex Acms”.

A dichiararlo è il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi. “Va sottolineato – ha proseguito Zinzi – come nell’ultima proposta formulata dalla Clp ai rappresentanti sindacali veniva garantita l’assunzione a tutti i 448 lavoratori dell’ex Acms, con la tutela di molte altre garanzie contrattuali. La trattativa tra le parti è stata faticosa, ma alla fine si è giunti ad un compromesso che ritengo più che dignitoso e che consente alla totalità dei dipendenti di conservare il posto di lavoro. E’ fondamentale la conferma del 30 maggio come data di ripresa del servizio di trasporto pubblico locale e la condivisione, da parte dei lavoratori, della proposta di assunzione formulata dalla Clp. Sono convinto che i dipendenti ex Acms si dimostreranno responsabili e andranno in questa direzione”.

Zinzi, infine, ha commentato l’iniziativa dei sindaci dell’Alto Casertano, che stamani hanno manifestato davanti la Prefettura per protestare contro il mancato ripristino del servizio di trasporto pubblico locale nelle loro zone: “Comprendo le ragioni dei sindaci, ai quali esprimo la mia vicinanza e la mia solidarietà, estendendola ai cittadini delle zone maggiormente penalizzate dall’assenza dei bus. Per fortuna – ha concluso Zinzi – la situazione è stata risolta e la Clp ci ha garantito che già da lunedì prossimo i pullman torneranno a circolare regolarmente nell’Alto Casertano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico