Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“Casapesenna Futura” inaugura la sede

Casapesenna FuturaCASAPESENNA. Domenica 20 maggio alle ore 11, a Casapesenna, si è tenuta l’inaugurazione della sede del movimento civico “Casapesenna Futura”.

Prima di iniziare, è stato osservato un minuto di raccoglimento per l’attentato di Brindisi, dove ha perso la vita la piccola Melissa, e per le vittime del terremoto in Emilia. La presentazione, in piazza Petrillo, dove si è registrata la presenza di molte persone e sopratutto di tanti giovani, ha visto l’intervento dell’avvocato Costantino Diana, che ha ringraziato i tanti soci del movimento per il loro lavoro organizzativo e per l’impegno preso nei confronti di “Casapesenna Futura”. Inoltre, Diana ha sottolineato che “la politica non è una brutta parola se però intesa nel suo giusto significato, cioè attività al servizio dei cittadini”. E ha invitato tutta la cittadinanza attiva “a partecipare alla prima riunione che si terrà a breve, dove verranno nominati il direttivo e stabilite le iniziative da porre in essere”. Presenti la giovane psicologa, Maria Preziosa De Cicco, e il rappresentante di Facoltà di ingegneria e segretario del movimento, Pasquale Amato, che hanno confermato il loro impegno e sostegno al sodalizio, invitando la parte giovane della comunità a presentare proposte.

A seguire, il discorso del dottor Giovanni De Rosa, che ha ripercorso gli anni di “cattiva gestione di Casapesenna che ci hanno portato a tre scioglimenti in 30 anni dalla nascita del Comune”, ringraziando tutti i soci fondatori e ribadendo la volontà di “cambiare marcia e direzione con proposte ed iniziative improntate sulla legalità e trasparenza”.

A prendere la parola, poi, Salvatore Piccolo, che ha annunciato la nascita di un giornalino mensile di “Casapesenna Futura” e ricordato l’importanza della speranza, della figura e degli insegnamenti di don Salvatore Vitale.

A chiudere l’ingegner Giuseppe Piccolo che, dopo aver parlato dello scioglimento del Consiglio, ha fatto appello ai cittadini onesti di Casapesenna, di “impegnarsi, avere speranza, credere, dire no all’illegalità, dare una svolta al nostro amato paese”, e invitato le associazioni del territorio, sopratutto quelle ambientaliste, a “collaborare per raggiungere insieme dei risultati importanti”.

Un ringraziamento finale è andato ai sacerdoti don Luigi e don Vittorio per la loro presenza e le parole di incoraggiamento nel benedire la sede.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico