Campania

Napoli, cocaina in un forno spedito dal Messico

 NAPOLI. Un ingente quantitativo di droga sequestrato dalla polizia, nell’ambito dell’operazione “Monterrey”, che ha portato all’arresto di 34 persone, sgominando un’organizzazione internazionale di trafficanti, era nascosto in un forno per la cottura della ceramica, prodotto in Messico e spedito in Italia.

La droga, inizialmente inviata in Olanda, era stata successivamente trasferita all’interporto di Milano e da qui, con un camion, alla volta di Napoli. Gli investigatori, però, grazie alla collaborazione con gli agenti della Dea, l’agenzia antidroga americana, sono riusciti a bloccare il camion con il forno imbottito di droga e protetto da una scorta armata in un’area di servizio in provincia di Terni.

Il forno è stato poi trasferito alla scuola dei vigili del fuoco di Roma, dove è stato smontato, consentendo agli investigatori di scoprire nascosti i cinque quintali di cocaina sequestrati. La droga, con un principio attivo purissimo, ha un valore al dettaglio di almeno 80-100 milioni di euro.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Doppio incidente in autostrada nel Vicentino: 4 morti - https://t.co/Dpddn85hsX

Aversa, rilevatori qualità dell'aria: sopralluogo del sindaco con l'Arpac - https://t.co/32GiMX3szy

Aversa, degrado del Parco Grassia: Palmiero avvia raccolta firme - https://t.co/yz6CXzUak4

Abusò di due sorelline negli anni ’70 in Gran Bretagna: arrestato 81enne casertano https://t.co/wpEmHxqQfi

Condividi con un amico