Aversa

Voci su brogli e mercato del voto, Fli: “Si indaghi”

Pino CannavaleAVERSA. “Se ci sono stati brogli, se si ha sentore di illegittimità si faccia subito chiarezza. Non riusciamo a capire il perché dei ritardi nella proclamazione degli eletti. Ci si rivolga alle forze dell’ordine e si rimetta tutto in discussione. Il nostro è un appello ufficiale alle autorità competenti”.

Pino Cannavale, esponente di Fli, entra a piedi uniti nella vicenda dei ritardi fatti registrare per le preferenze dei candidati in occasione delle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio scorso. “Non si può consentire di vedere elette persone che hanno preso meno voti di altri. Si indaghi pure – continua l’esponente finiano – sulle voci insistenti relative al presunto mercato del voto che si sarebbe svolto soprattutto nella zona delle ‘palazzine’. Non stiamo parlando di calcoli siderali, ma di qualche decina di voti da attribuire con precisione. Il ritardo porta solo ad ipotizzare che ci sono tentativi di nascondere qualcosa. Speriamo non sia così”.

Intanto, per la cronaca, la proclamazione degli eletti è stata nuovamente differita, questa volta alla prossima settimana. “In ogni caso, – ha dichiarato il sindaco Peppe Sagliocco – debbo evidenziare che le voci riportate dalla stampa in questi giorni relativamente al problema sono lontano di molto dalla realtà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico