Aversa

Via San Lorenzo, tre famiglie tentano occupazione di case popolari

 AVERSA. Momenti di tensione nella mattinata di mercoledì, in via San Lorenzo, dove tre famiglie hanno tentato di occupare altrettanti appartamenti di proprietà del comune di Aversa.

Un tentativo reso vano dal pronto intervento della polizia municipale. Due delle abitazioni occupate e poi liberate erano occupate sino a qualche giorno prima da due anziane assegnatarie che erano decedute. Per una, in particolare, il nipote pretendeva di poter disporre dell’appartamento della zia morta come se gli fosse stato lasciato in eredità. In maniera coordinata, due famiglie (insieme ad una terza che ha occupato un appartamento libero da diverso tempo) hanno occupato altrettanti appartamenti del condominio di via San Lorenzo, le cui assegnatarie erano decedute nei giorni scorsi.

Storie di comune degrado e povertà, dove l’emarginazione è padrona. Una lotta per la sopravvivenza che calpesta anche le regole della civile convivenza. Quando sul posto sono giunti gli agenti della polizia municipale, la tensione è salita. C’è stato chi si è convinto quasi subito, anche se si è ripromesso di ritentare l’occupazione e chi ha rivendicato una sorta di diritto di successione: “Mia zia è morta, ora quella casa spetta a me”. Inutile dire che in quelle case di via San Lorenzo da vent’anni praticamente nessuno, tra le decine di assegnatari, ha mai pagato un centesimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico