Aversa

Rifiuti, in calo la quota provinciale della Tarsu

 AVERSA. A seguito di un processo di razionalizzazione delle spese relative alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti in provincia di Caserta, con particolare riferimento allo smaltimento dei rifiuti indifferenziati, …

… e, nonostante le prescrizioni previste dalla legge n. 123 (che comporta un aggravio di costi di smaltimento pari al 40% sulla parte di tariffa concernente la quota di conferimento presso i centri di smaltimento per quei Comuni che non hanno raggiunto, per l’anno 2011, il 50% di differenziata), la Provincia di Caserta è riuscita ad abbassare sensibilmente la quota provinciale della tariffa Tarsu-Tia per l’anno 2012.

La quota di competenza per i Comuni che non hanno raggiunto il 50% di raccolta differenziata nel 2011 è pari a 137,85 euro/tonnellata (più iva, se dovuta), oltre 5 euro in meno rispetto allo scorso anno, quando la somma era di 143,08 euro/tonnellata, ma la quota di penalità era solo del 25% e non del 40% come invece è quest’anno. Per quanto concerne i Comuni virtuosi, invece, la tariffa scende a 98,47 euro/tonnellata, ovvero ben 16 euro in meno rispetto a dodici mesi fa (era di 114,47 euro/tonnellata).

Il provvedimento è stato approvato stamani in Giunta Provinciale. “Abbiamo mantenuto la parola data lo scorso anno, – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – quando ci impegnammo ad abbassare la tariffa, chiedendo al nostro Settore Ambiente di razionalizzare al massimo i costi legati alla gestione della parte del ciclo integrato dei rifiuti riguardante lo smaltimento”.

Un altro dato molto importante e confortante è quello relativo al sensibile aumento della percentuale di raccolta differenziata su base provinciale. Da una quota del 24,84% del 2010 si è passati, infatti, al 31,15% del 2011. Inoltre, le proiezioni riferite all’anno in corso, segnalano un ulteriore miglioramento. “Continuando su questa strada, – ha aggiunto Zinzi – basata sull’aumento della raccolta differenziata e sulla realizzazione dell’impiantistica necessaria, riusciremo ad ottimizzare definitivamente il costo del ciclo integrato dei rifiuti per quel che concerne lo smaltimento”.

Sempre nel corso della Giunta Provinciale odierna è stato approvato il bando che permetterà, grazie ad un finanziamento di 1,3 milioni messo a disposizione dalla Regione Campania, ai Comuni della provincia di Caserta di avere risorse per incrementare ulteriormente la raccolta differenziata. Questo bando sarà presto pubblicato sul sito internet della Provincia di Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico