Aversa

Proclamazione eletti: il “mistero” continua

 AVERSA. Martedì 15 maggio, venerdì 18 maggio, ora si parla di lunedì 21 o martedì 22. Slitta ancora la proclamazione dei 24 consiglieri comunali eletti il 6 e 7 maggio scorso e da telenovela la vicenda rischia di trasformarsi in dramma.

Dramma per l’incapacità di mettere insieme qualche migliaia di preferenze e dare vita ad una graduatoria. Cinque sezioni, da quanto è dato sapere, presenterebbero dati letteralmente sballati, con incongruenze tra i tabulati e i verbali. Errori anche grossolani. Ci sarebbero, ad esempio, 17 voti in una sezione per Luciano Luciano nei tabulati di una sezione e 7 riportati nel relativo verbale.

Siparla addirittura di “dolo”, circostanza che non vogliamo nemmeno ipotizzare, ma qualcuno dovrebbe spiegare agli aversani, a quanti hanno votato e ai candidati, i motivi di questo ritardo che, a oggi, rimane incomprensibile ai più. Oltre agli interrogativi che permangono sul settimo degli eletti in casa pidiellina, ritornano anche i misteri di un secondo seggio per il Partito Democratico a scapito della civica “Noi Aversani”. Diverse voci, infatti, danno ai candidati “democratici” poco meno di 200 voti in più dei voti di lista. Ossia, la somma delle preferenze dei singoli consiglieri sarebbe superiore ai voti di lista accreditati al partito. Insomma, troppi misteri o, almeno, troppe voci che andrebbero spiegate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico