Aversa

“Pane e Peperoni”, Peppe Lanzetta presenta il suo libro

 AVERSA. Edicolè Mondadori di Aversa porterà in piazza Vittorio Emanuele la buona lettura ed il mondo del cinema con la presentazione degli ultimi libri editi da Peppe Lanzetta e Gaetano Amato.

L’iniziativa rientra all’interno del Maggio in Rosa ed avrà luogo sabato 26 e domenica 27 maggio 2012, alle ore 18.30, presso lo stand appositamente adibito all’interno del “Villaggio in Rosa” dall’azienda normanna, lieta di presentare al pubblico due artisti di rilievo nel panorama letterario e cinematografico territoriale. Si parte sabato 26 maggio, alle 18.30, con Peppe Lanzetta che presenta il volume “Pane e Peperoni, una vita on the road”, pubblicato dalla casa editrice “A Sud dell’Equatore”.

Dopo il successo di “InferNapoli”, premiato dalla critica e vincitore del premio “Frignano” 2011, lo scrittore ed attore napoletano torna a deliziare gli appassionati con un racconto sullo stile della confessione che narra le vicende più intime della vita dell’artista con lo stile immediato e senza filtri caratteristico della scrittura di Lanzetta che, nel libro, porta con sé la sua Napoli in un incedente amarcord fatto di storie, personaggi, amici, compagni e colleghi tra cui Massimo Troisi, Pino Daniele ed il regista Abel Ferrara, solo per citarne alcuni.

Domenica, 27 maggio, giorno seguente la presentazione del libro di Peppe Lanzetta, toccherà a Gaetano Amato, sempre alle 18.30 in Piazza Vittorio Emanuele, presentare “Gioco Segreto”, edito da Testepiene – Graf. L’attore e scrittore di Castellamare di Stabia, reduce dai successi letterari “Il Testimone”, finalista al Premio Bancarella, ed “Il Paradiso può attendere – A volte”, si presenta al pubblico con “Gioco Segreto”, un avvincente thriller psicologico ambientato a Napoli che racconta la serrata lotta tra un serial killer e le forze dell’ordine, uscendo fuori dai classici canoni del genere giallo con una immediatezza che proietta il lettore all’interno della storia consentendogli di gustarla dall’inizio alla fine con il tipico linguaggio caldo e appassionato di Gaetano Amato.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI EDICOLE’

Sabato, 26 maggio, ore 18.30, stand Edicolè, Villaggio in Rosa – Piazza Vittorio Emanuele: Peppe Lanzetta presenta “Pane e Peperoni. Una vita on the road”, Edizioni “A sud dell’Equatore”

Domenica, 27 maggio, ore 18.30, stand Edicolè, Villaggio in Rosa – Piazza Vittorio Emanuele: Gaetano Amato presenta “Gioco Segreto”, Edizioni Testepiene – Graf

Schede degli Autori

Peppe Lanzetta è nato a Napoli nel 1956. Alla fine degli anni ‘70 esordisce nel cabaret all’Osteria del Gallo di Napoli con altri artisti partenopei. Attento alle problematiche giovanili, nel 1983 il suo spettacolo “Napoletano pentito” prosegue sul filone sociale e più precisamente sul tema dell’emarginazione; seguono “Bombatomica” e “Roipnol” nel 1984. Il confronto tra Secondigliano e New York sarà lo spunto per Lenny, omaggio a Lenny Bruce in versione poetica (1988). Prima di apparire in tv, dedica alla fine di una storia d’amore sospesa tra un sì e un no Caro Achille ti scrivo , che debutta nel 1990.

Ha collaborato come autore di testi con vari musicisti tra cui, Edoardo Bennato, Tullio de Piscopo, James Senese, Enzo Avitabile, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Franco Ricciardi, Massimo Severino e Franco Battiato. Dopo il debutto teatrale con “Napoletano pentito”, Lanzetta prosegue con “Il vangelo secondo Lanzetta” (1986), “Lenny” (1988), “Caro Achille ti scrivo” (1990), “Il gallo cantò” (1993), “ll peggio di Lanzetta” (1993), “Tropico di Napoli” (1998), “Ridateci i sogni” (2001).

Attore, autore di soggetti cinematografici e regista di un cortometraggi, ha lavorato con registi come Piscicelli, Tornatore, Cavani, De Crescenzo, Loy, Martone, Asia Argento, Scimeca. Lanzetta, ha anche collaborato, come ospite della trasmissione televisiva “Samarcanda” di Michele Santoro (dal 1988 al 1989) e con il “Maurizio Costanzo Show” nel 1989 e 1990. La sua ultima produzione teatrale, di cui è anche autore, è “L’ Opera di Periferia” (2006) , in cartellone al Teatro Parioli di Roma.

Nel cinema, lo scrittore ed attore napoletano è ricordato anche per le apparizioni recenti nelle serie televisive “Squadra Antimafia – Palermo Oggi” e “O’ Professore” e le interpretazioni in alcuni film storici come “32 Dicembre”, “Scarlet Diva” ed “Il Cammorrista”, solo per citarne alcuni.

Peppe Lanzetta ha pubblicato numerosi libri, attestandosi tra i più illustri scrittori italiani. L’ultimo successo prima di “Pane e Peperoni. Una vita on the road”, risale ad appena un anno fa con la pubblicazione di “InferNapoli” insignito con il premio “Frignano” 2011.

Gaetano Amato, noto al grande pubblico soprattutto per la partecipazione da protagonista a serie televisive di grande successo (La squadra, Il grande Torino, L’uomo sbagliato, L’ultimo padrino, Crimini, Il coraggio di Angela), lavora indifferentemente tra cinema, televisione e teatro. Nato a Castellamare di Stabia nel 1957, esordisce nel mondo dello spettacolo tra il 1984 ed il 1986 per passare, nell’anno successivo, all’esordio nel cinema con “La poesia in gioco” di Sergio Nasca e nella prime serie tv dal titolo “L’ingranaggio”, “Il cespuglio delle bacche velenose” e nel varietà di Rai1 “Night and Day”. Tra il 1988 ed il 2000, Gaetano Amato alterna il proprio lavoro teatrale a quello cinematografico e televisivo, riscuotendo numerosi successi con i film “Scugnizzi” di Nanni Loy (1989) e “Giovanni Falcone” (1993) e con l’opera teatrale “Tele… Visioni” che scrive, dirige ed interpreta per diversi anni ricevendo molteplici riconoscimenti.

La carriera dell’artista stabiese è sempre più in ascesa e consacrata dalla presenza all’interno della serie tv poliziesca di Rai 3 “La Squadra”, in cui per tre anni interpreta il ruolo di Sergio Amato un poliziotto rude ma allo stesso tempo straordinariamente sensibile. L’impegno ed i successi della fiction made in Napoli non impediscono a Gaetano Amato di continuare a dedicarsi al teatro ed al grande cinema, proseguendo una carriera alternata tra amori e passioni cui si aggiunge nel 2009 la scoperta del talento di scrittore con la pubblicazione del primo libro, “Il Testimone”, finalista al Premio Bancarella, cui seguono “Il Paradiso può attendere. A volte” e “Gioco Segreto”.

Negli ultimi anni, Gaetano Amato è stato impegnato in tre serie tv di successo, “Quel bastardo del mio amico” di Giulio Base, “Roma Nuda” di Giuseppe Ferrara e “Crimini” di Claudio Bonivento, e nell’opera teatrale “Napoli chi resta e chi parte”. Nel 2011 il cinema lo ha visto protagonista del successo “To Rome with love” al fianco di Woody Allen e nelle serie Tv “Il giudizio universale”, “Ultimo e “Ris, delitti imperfetti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico