Aversa

“La Cassa Armonica torni a nuova vita”: nasce gruppo su Facebook

 AVERSA. Ridare smalto e, soprattutto, vitalità all’artistica e splendida Cassa Armonica di piazza Principe Amedeo, un tempo fulcro dell’antica Villa Comunale e (allora) salotto buono della città di Aversa.

Questo quanto si propone, a spese proprie, un comitato di cittadini nato su Facebook (La Cassa Armonica di Aversa by Franco Russo) che sta per costituirsi formalmente al fine di tramutare in realtà il progetto che vede la partecipazione di 300 aderenti al gruppo web (compresi aversani emigrati altrove), anche se gli attivisti reali, in carne ed ossa, sono una trentina, ossia sempre un bel numero.

Presidente di questo comitato è Franco Russo, vicepresidente Clara Graziano, artista aversana da anni residente a Roma, segretario Gigi Monaco. Tra gli altri, aderisce al comitato l’architetto Pina Ciarma, che si sta interessando della parte tecnica dell’operazione.

Al momento è stato chiesto un preventivo relativamente ai lavori da farsi e tre artigiani locali, un vetraio, un fabbro e un falegname hanno dato la propria disponibilità in questa prima fase. Per ottenere questo preventivo bisogna chiedere all’ufficio tecnico e al sindaco l’autorizzazione a montare sulla cassa armonica un’impalcatura che possa consentire agli artigiani di poter visionare la parti alte e stabilire i costi necessari per la ristrutturazione in base alle condizioni del ferro, della ghisa e dei vetri di copertura. Per poter chiedere l’autorizzazione all’ufficio tecnico bisogna, però, registrare la costituzione del comitato, per cui gli attivisti si stanno tassando, volontariamente, al fine di raccogliere la somma occorrente.

 “I tempi di realizzazione del progetto, finalizzato al restauro, non saranno brevi, ma insieme ce la faremo”, ha dichiarato Franco Russo. Quest’ultimo ha anche raccontato come è nata l’idea del Comitato. “La signora Clara Graziano – ha affermato il presidente – era venuta, come fa periodicamente, in visita ai parenti aversani ed aveva fotografato la Cassa Armonica. Successivamente ha pubblicato questa foto su Facebook affermando che era un peccato che stesse andando in malora un monumento che ricordava la gioventù di tanti di noi per colpa dell’incuria di politici e associazioni. Al ché io l’ho risposta invitandola a darci da fare tutti insieme. In pochi giorni il gruppo costituito sul web ha raccolto centinaia di adesioni entusiaste ed ora eccoci qui con l’intento di ridare vitalità a quella che costituisce uno dei simboli della nostra città”.

Lo stesso Russo tiene anche a precisare che il Comitato rifugge dalla politica, tanto da essere riuscito a passare “indenne” anche il periodo delle elezioni amministrative. Tra gli aderenti al comitato anche il baritono aversano, ma da tempo residente a Cagliari, Carmine Monaco che si è dichiarato pronto a venire in città per esibirsi gratuitamente per il recupero della Cassa Armonica.

Cassa Armonica che sta a simboleggiare la massima tradizione della nostra città: la Musica, grazie alla presenza ad Aversa, loro città natale, di musicisti di valore quali Domenico Cimarosa, Niccolò Jommelli e Gaetano Andreozzi. Cassa Armonica nata proprio per far gustare agli aversani la Musica. Non a caso il nome popolare della zona è “L’uorto ‘e vagn” che la tradizione considera una storpiatura dell’Orto di Wagner ad indicare un luogo dove si faceva Musica, ricordando il celebre autore musicale.

Chissà che grazie a questo Comitato e ad altre associazioni che si occupano di Musica non si possa ritornare ad ascoltare dolci note in uno scenario liberty tra il Teatro Cimarosa e il monumento a Pietro Rosano. Sarebbe anche una bella lezione di cittadinanza attiva e di educazione civica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico