Aversa

Centrodestra vincente: a Giuliano premio per “miglior regia”

Pasquale GiulianoAVERSA. C’è una regia, nemmeno tanto occulta, ed anche solitaria, dietro alla terza vittoria di seguito del centrodestra nella nostra città.

Al di là delle ideologie e degli steccati delle coalizioni, bisogna dare merito al senatore Pasquale Giuliano, nella sua doppia veste di aversano e di coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, di aver avuto il guizzo giusto, proprio quando i pidiellini potevano essere considerati messi in un angolo, senza uscita. Contro il parere di Mimmo Ciaramella e Nicola Golia, l’ex magistrato ha riannodato le fila della vecchia coalizione che aveva già vinto in precedenza, superando, di fatto, anche l’ostracismo di Mimì Zinzi contro il partito di Berlusconi. Ed è stato proprio quest’ultimo a complimentarsi telefonicamente con lui, insieme a Denis Verdini, uno dei coordinatori pidiellini, nella mattinata di martedì, quando erano chiari i risultati elettorali: solo in provincia di Caserta l’esito per il Pdl non è stato disastroso.

Che era stata una scelta vincente, anche se non troppo coerente con quanto avvenuto in precedenza, con Ciaramella e Sagliocco che si accusavano di volersi denunziare a vicenda (il neo sindaco lo ha fatto e chissà se ha ancora rimesso la querela per diffamazione) lo si era capito subito. Troppo grande l disparità delle liste in campo. Si parlava del 70% e si è sbagliato di poco. E seppure fossero entrate in gioco simpatie e antipatie per Sagliocco, il saldo negativo non avrebbe mai impedito di farlo diventare sindaco al primo turno, come in effetti è avvenuto, con risultati oltre le più rosee aspettative.

“L’epilogo di quanto avvenuto nella nostra città e anche in provincia di Caserta – ha dichiarato l’ex sottosegretario alla giustizia – dimostra che la politica è una cosa seria. Le decisioni vanno prese a tavolino, ragionando. Le strategie si disegnano a mente lucida, senza farsi prendere la mano da sentimenti estranei a questo mondo”. Scendendo nel particolare, il senatore pidiellino evidenzia come si sia di fronte ad un “successo esaltante. Non si può assolutamente sottovalutare che conquistiamo l’amministrazione della città per la terza volta di seguito al primo turno. Una circostanza che prima di adesso non si era mai verificata. Non solo, si conferma per tutte e tre le volte la stessa coalizione che esce dalle urne sempre più rafforzata, segno che il nostro operato è stato apprezzato e capito dagli aversani. Questa volta abbiamo ben mille preferenze in più della volta scorsa. Il Popolo della Libertà è un partito dell’oltre il 25% e non possiamo dimenticare anche il successo della lista Noi Aversani che ci è politicamente vicina”.

Il senatore azzurro passa, poi, nella sua qualità di coordinatore provinciale a sottolineare che Caserta, intesa come provincia, ha visto il migliore risultato per il Pdl con le vittorie al primo turno di Aversa e Mondragone e la conquista di dieci comuni: Alvignano, Bellona, Liberi, Cesa, Falciano, Dragoni, Cervino e San Gregorio Matese.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico