Aversa

Alp Volley Aversa conquista la Serie C

 AVERSA. Alp Volley Aversa batte il Battipaglia 3-0 vince il campionato ad una giornata dal termine e vola in serie C ed è festa grande fino a tarda notte.

Una grande cornice di pubblico, l’intera squadra di calcio “Don Peppe Diana” di Casal di Principe, numerose personalità del mondo dello sport e della politica, hanno gremito gli spalti della palestra “de Curtis” di Aversa per assistere ad un emozionante e spettacolare incontro di pallavolo che ha visto contrapposto il Team capolista del girone A del campionato di serie D femminile, l’Asd Alp Volley Aversa contro la forte squadra di Battipaglia, che è stata a lungo al primo posto durante il girone di andata.

Una gara attesissima dalle giocatrici aversane, perché se vinta con punteggio pieno, avrebbe coronato un sogno: la conquista della serie C al primo tentativo, nonchè da neopromossa. Una partita dal sapore speciale, dunque, anche perché c’era un conticino da regolare per quell’unica sconfitta esterna di tutto il campionato, proprio a Battipaglia, frutto soprattutto di una direzione arbitrale infelice, con una serie interminabile di decisioni tutte a favore delle avversarie che con quella vittoria si portarono al primo posto in classifica scavalcando la giovane squadra aversana. La risposta è arrivata puntuale, le ragazze dell’Alp Volley hanno stravinto con un netto 3-0 con parziali di: 25-9; 29-27; 27-25. A parte il primo set dominato dalle aversane che sono partite a razzo annichilendo le avversarie con micidiali soluzioni di attacco dalla prima linea, il secondo e il terzo set hanno regalato agli spettatori presenti, emozioni a non finire; Le salernitane, infatti, non avendo più nulla da perdere, si sono ritrovate e hanno pian pianino incominciato a giocare la loro migliore pallavolo, dando vita ad una gara decisamente spettacolare ed avvincente.

Le Aversane hanno lottato con il cuore, punto su punto, sostenute dal calorosissimo pubblico presente, e si sono imposte di forza in entrambi i set. Si è fatta valere la classe e l’esperienza di Valeria Marletta, all’esordio in assoluto in questo campionato, chiamata in seguito alle assenza forzate delle due centrali, Ilaria Pesante e Gabriella La Notte.

Raggiante il coach Franco Giorgio: “Che dire, la classe è classe, Valeria, anche se non giocava da qualche anno, ha fatto pesare i suoi 18 anni di serie A, ha dato tranquillità e sicurezza a tutta la squadra, rendendosi anche protagonista di azioni punto altamente spettacolari”. “Viste le insidie di questa gara – incalza il presidente Giovanni Apicella, abbiamo fatto un gran colpo tesserando questa grande giocatrice. Io, ad ogni modo faccio i complimenti a tutte le atlete che compongono la rosa della squadra, perché tutte hanno contribuito a questo meritato successo, ringrazio i dirigenti, gli sponsor, e lo staff tecnico dimostratosi anch’esso di livello superiore”.

Quali sono gli obiettivi per il futuro? “Per adesso ci godiamo la vittoria, poi ci riuniremo con tutti i dirigenti per programmare il futuro che sarà rivolto all’organizzazione della serie C e alla crescita del settore giovanile. Consentitemi di dedicare questa vittoria ad Ilaria Pesante che ha sofferto più di tutte in quanto costretta ad assistere alla gara dalla tribuna in seguito al grave infortunio al ginocchio che ha subito durante la gara con il Vairano”. Un plauso, aggiungiamo inoltre, a Letizia Guadagnino, autentica trascinatrice, martello inesauribile che ha letteralmente piegato la difesa avversaria chiudendo di prepotenza l’ultimo punto che dato il via ai meritati festeggiamenti sulle note di Luciano Pavarotti – “Nessun dorma…all’alba vincerò”.

Nel riquadro: V. Marletta. Foto, da sinistra, in piedi: G. La notte, I. Pesante, E. Zevolini, A. Musto, S. Schiavone, A. Di Grazia; accosciate, da sinistra: M. Della vecchia, l. Guadagnino, D. Di santi, C. Apicella, C.piscopo, D. D’Auria

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, Piazza: "Restyling delle strade della città" - https://t.co/uzFDDtkYBA

Truffa su annunci on line: 21 arresti tra Parete e l'agro aversano - https://t.co/8cUzeO31mY

Svezia, sparatoria in centro a Malmoe: almeno 5 feriti, caccia all'uomo - https://t.co/zN4OLRD4vv

Reporter aggredito, Roberto Spada condannato a 6 anni: aggravante mafiosa - https://t.co/g8Tk5TFmHP

Condividi con un amico