Sant’Arpino

Si inaugura il monumento a Gesù Risorto

 SANT’ARPINO. Si terrà venerdì 13 aprile, alle ore 10, la cerimonia di inaugurazione del monumento a Gesù Risorto, collocato nel piazzale antistante il campo sportivo “Ludi Atellani” di Sant’Arpino.

Lo ufficializzano il sindaco Eugenio Di Santo e l’assessore ai lavori pubblici Elpidio Iorio che unitamente ad altri rappresentati dell’amministrazione santarpinese e dei diversi sodalizi locali presenzieranno alla cerimonia il cui rito religioso della benedizione sarà officiato da don Umberto D’Alia, parroco della chiesa di Sant’Elpidio. Il monumento, dunque, andrà ad arricchire il piazzale attiguo al centro sportivo meta di tanti appassionati di sport e non.

Il piazzale, infatti, negli ultimi anni si sta sempre più caratterizzando come un luogo di ritrovo e socializzazione. Giorno dopo giorno assume sempre più le caratteristiche di una piazza che sebbene periferica è ambita dai più, in particolare dalla associazioni che la individuano quale location ideale per la promozioni di importanti eventi socio – ricreativi. Nello stesso piazzale, tra l’altro, si svolge anche la fiera del mercato settimanale che finalmente dopo anni si tiene in uno spazio chiuso e con un adeguato spazio parcheggio.

“La realizzazione del monumento a Gesù in questo piazzale – spiegano il sindaco Di Santo e l’assessore Iorio – assume una serie di significati. Vuole innanzitutto rafforzare il concetto da noi sposato sin dal nostro insediamento e cioè che lo spazio antistante il campo sportivo, abbandonato sino a qualche anno fa, è da considerarsi a tutti gli effetti una piazza e in quanto tale va arricchita di arredo urbano e di opere varie compatibili con la funzione di piazza. Si sta, inoltre, sollecitando sempre più tra la popolazione l’utilizzo di questo spazio per eventi appropriati e coerenti con la funzione di piazza del medesimo spazio. La collocazione di un monumento a Gesù, infine, si pone come un’occasione per i tanti che si radunano in questo luogo per ritrovare non solo una salutare dimensione fisica (vedi i tanti sportivi che lo frequentano) ma anche – per chi crede – una giusta dimensione spirituale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico