Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Sel: “Vogliamo pagare l’acqua giusta”

 MONDRAGONE. “Fateci pagare l’acqua alle tariffe legittime”. Così dal circolo “Litorale Domizio” di Sinistra Ecologia Libertà.

“Sono oltresei anni – continuano dal partito di Vendola – che ribadiamo gli stessi concetti ed anche oggi le bollette inviate dal Consorzio Idrico riportano gli errori del passato. Tariffe non approvate dalla Camera di Commercio ( Ente competente al controllo). Assenza di un rapporto contrattuale tra il cittadino e l’Ente ( il Citl) che ne chiede la riscossione. Assenza di lettura semestrale dei contatori, come previsto nel regolamento del Comune. Irregolarità nate con l’Ati Sled, amministrazione Conte, e proseguite con l’amministrazione Cennami. L’acqua va pagata a consumo (e l’ottenemmo nel 2008) alle tariffe pubblicate sul Burc. La perseveranza di queste irregolarità non fiacca la nostra resistenza. Come in passato anche adesso abbiamo predisposto una istanza, in autotutela, per l’annullamento di queste bollette ed è a disposizione di tutti i cittadini che vogliono presentarla”.

“Questi ‘errori’ – proseguono da Sel – hanno già prodotto la mancata riscossione relativa agli anni 2005/2006, andati in prescrizione. Non vorremmo che queste convenzioni “improvvisate” continuino a produrre danni. Già l’Ati Sled è costata oltre 2 milioni al Bilancio comunale nonostante tutti i disservizi che ha prodotto. Il Consorzio, già protagonista di una transazione onerosa per il nostro Ente, perpetua le vecchie abitudini. A queste illegittimità ci siamo opposti prima e ci opporremo sempre. Restiamo a disposizione dei cittadini che vorranno inviare le istanze di annullamento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico