Lusciano

Caso di sospetta meningite a scuola, l’Asl: “Nessun allarme contagio”

 LUSCIANO. “Nessun allarme contagio”. E’ quanto rende noto l’Asl Caserta dopo il caso di sospetta meningite per una bambina di 10 anni registrato in una scuola elementare di Lusciano.

“Le notizie apprese dai sanitari che hanno in cura la piccola – si legge in una nota dell’azienda sanitaria – ci rassicurano circa le possibilità che la stessa rappresenti una fonte di contagio per la comunità. Infatti, la Tac effettuata non è apparsa dirimente per malattia tubercolare a localizzazione polmonare; inoltre, nel corso del ricovero la piccola non ha manifestato sintomi respiratori. In base a tali dati, la possibilità che la bambina rappresentasse una fonte di contagio per terzi, prima del ricovero appare remota. Ad oggi, le notizie in merito alle condizioni cliniche della piccola paziente sono del tutto rassicuranti. E’ prevista la dimissione a giorni, fermo restando che, a seguito della terapia antitubercolare, in vista del rientro in comunità il rischio di contagio è praticamente nullo”.

Sul versante territoriale, intanto, l’Asl si è attivata per attuare le misure di profilassi verso i contatti stretti della bambina. Per contatti stretti si intendono persone che hanno trascorso più di 4 ore al giorno nello stesso ambiente confinato col caso indice: quindi familiari e compagni di classe. Intraprese tutte le azioni preventive e di sorveglianza necessarie a limitare un eventuale, seppur remoto, rischio di pregresso contagio mentre, nel prosieguo, si garantirà un monitoraggio attivo e la tempestività di efficaci interventi di profilassi, laddove ve ne sia necessità.

L’Asl ha anche disposto controlli sulla madre della piccola, ipotetica fonte iniziale di contagio, trattata con terapia antitubercolare e, pertanto, da ritenersi attualmente non contagiosa.

Le preoccupazioni espresse dai genitori dei compagni di scuola della bambina sono state affrontate in una riunione indetta dal dirigente scolastico nella giornata di lunedì 17 aprile, cui hanno partecipato i medici del servizio di epidemiologia di Caserta e della prevenzione collettiva del Distretto sanitario di Lusciano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico