Italia

Yara: è liquido seminale quello ritovato sugli slip e sui leggings

 BERGAMO. Ci sarebbe un’importante svolta nel caso di Yara Gambirasio, la 13enne di Brembate di Sopra trovata morta in un campo a Chignolo d’Isola, in provincia di Bergamo.

Sarebbero tracce di liquido seminale quelle ritrovate sui leggings e sugli slip della ragazzina, entrambi corrispondenti ad un unico Dna, quello di un uomo. La ginnasta, dunque, potrebbe essere stata oggetto di un tentato stupro, avvalorando la tesi sostenuta fin dall’inizio, ovvero un omicidio a sfondo sessuale. A far trapelare l’indiscrezione, nell’aria già da qualche giorno, è stato SkyTg24. Le due sostanze rinvenute sugli abiti di Yara erano note già da tempo, ma finora non ne era stata accertata la natura.

Da oggi, dunque, vi è un dettaglio in più nelle mani degli inquirenti, anche se non decisivo per la risoluzione del caso. Il profilo genetico estratto dalle tracce di liquido seminale, appartenenti al presunto assassino, infatti, non corrisponde con gli oltre 14 mila Dna prelevati in questi mesi tra gli abitanti del bergamasco e coloro che quel giorno hanno agganciato con i telefoni cellulari la cella che si trova nei pressi del campo dove fu ritrovata la ragazzina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico