Italia

Agguato a Torino: Alberto Musy fuori pericolo

 TORINO. “Il quadro clinico generale ci consente di dichiarare che il pazienteè fuori pericolo di vita, salvo complicazioni”.

E’ l’ultimo bollettino medico diramato dai medici dell’ospedale Molinette di Torino sulle condizioni di Alberto Musy, il consigliere comunale dell’Udc rimasto gravemente ferito in un agguato nei pressi della sua abitazione a Torino lo scorso 21 marzo.

Musy, dunque, è fuori pericolo. “La Tac -è scritto sul bollettino medico – ha evidenziato una iniziale lieve riduzione dell’edema cerebrale”. Il consigliere comunale resta però ancora in coma farmacologico e in assistenza respiratoria. I medici non sanno ancora quando potrà ritornare cosciente, ne tantomeno quantificare il danno cerebrale.

“Sicuramente Musy ha subito danni al sistema cerebrale – spiega Mario Illengo, primario della Neurorianimazione – ma non possiamo prevedere i tempi di recupero”. Per i medici, dunque, ci vorranno mesi per il recupero del consigliere. Al momento, spiegano, avverrà una sospensione graduale della somministrazione farmacologica.

Intanto, sul versante delle indagini gli inquirenti stanno lavorando per poter identificare l’aggressore, ripreso dalla telecamera di un negozio che haregistrato tutte le fasi dell’agguato. L’uomo, come si vede dal filmato, si aggirava nella zona già da qualche ora e indossava un casco integrale in testa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico