Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“Casapesenna Bene Comune”, ecco i candidati di De Rosa

Lello De RosaCASAPESENNA. Pasquale Cirillo, Angelo Ardente, Franco Sparaco, Salvatore Magliulo, Cipriano Donnarumma, Mary Ciccarelli, Francesco Cavaliere, Francesco Zagaria, Giuseppe Laudante, Davide Salma.

Sono i dieci candidati della lista “Casapesenna Bene Comune” guidata dal candidato a sindacoLello De Rosa. E’ l’unica formazione che si presenterà alle amministrative del 6 e 7 maggio, dopo la rinuncia della lista “Casapesenna Futura” guidata da Giuseppe Piccolo. Per validare il turno elettorale, ricordiamo, anche con una sola lista in campo è necessario il raggiungimento del quorum, pari al 50% più uno degli aventi diritto al voto.

Ieri l’architetto De Rosa, vicesindaco uscente, nell’annunciare la presentazione della lista, aveva così replicato ad alcune critiche: “Sono convinto che la maggior parte degli individui entri in politica per curare i propri interessi, altri per spirito di emulazione. Sono pochi quelli che l’accettano come missione. Non per propagandismo, ma il sottoscritto, forse perché affascinato dalla politica, appartiene all’ultima categoria”.“Il Consiglio comunale uscente, a mio avviso, – aveva aggiunto – non è stato sotto i riflettori poiché abbiamo sempre operato nella massima trasparenza e legalità. Lo scioglimento non c’è mai stato, e se oggi il Consiglio è commissariato è solo perché una schiera di persone oneste che lo componevano, per solidarietà nei confronti del primo cittadino e per rispetto nei confronti della magistratura, hanno deciso di dimettersi e consegnare il Comune nelle massime autorità dello Stato affinché facesse chiarezza su una vicenda giudiziaria di cui nessuno ne conosceva i contenuti. Con questo spero e mi auguro di aver offerto delle risposte esaustive a coloro che ritengono inopportuna la mia candidatura, e aggiungo una massima di Gian Piero Lepore, il quale diceva: ‘Se è vero che chi è senza peccato debba scagliare la prima pietra, allora scansatevi’. Perdonatemi la metafora e la presunzione, ma quando vedo che ad attaccarmi sono personaggi legati ad altri personaggi iniqui, che si nascondono dietro al nome di un’associazione, non posso far altro che esternare le mie rimostranze”.

“I cittadini di Casapesenna – concludeva De Rosa – che mi hanno sempre sostenuto sia nei banchi dell’opposizione che in quelli di maggioranza, li ritengo e li ho sempre ritenuti ‘liberi’. Ogni riferimento è puramente casuale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico