Torre del Greco

Omicidio Merlino: i killer del clan Gionta in un video

 NAPOLI. Hanno un nome ed anche un volto i killer e i mandanti dell’omicidio di Ettore Merlino, pregiudicato del clan Ascione-Papale, avvenuto il 24 maggio del 2007 a Torre del Greco.

Li hanno rivelati le indagini coordinate dalla Dda di Napoli e condotte dalla compagnia dei carabinieri di Torre Annunziata. Si tratta di 11 persone, tutte esponenti del clan Gionta, già detenute e nei cui confronti sono state eseguite altrettante ordinanze di custodia cautelare.

La svolta nelle indagini di un omicidio è stata possibile attraverso il rinvenimento e il sequestro di un apparato di videosorveglianza murato in una parete di “Palazzo Fienga”, la roccaforte dei Gionta. Nell’hard disk, come si evince dalle immagini, erano gelosamente custodite tutte le fasi dell’organizzazione del delitto. In una parte del filmato si vede il killer risalire le scale con indosso il casco dopo avere compiuto il raid. Successivamente i suoi complici riscendono le scale e ad uno di essi viene consegnata l’arma per far scomparire le impronte. Poi si vede un altro della banda a cui è affidato il compito di far sparire i caschi. Secondi i magistrati, l’omicidio Merlino si deve inquadrare nella cruenta faida tra i clan “Ascione-Papale” e “Iacomino-Birra”, quest’ultimi alleati dei Gionta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico