Campania

Coppa America, De Magistris: “Ricavi superiori a spesa”

Luigi de MagistrisNAPOLI. Passata l’ubriacatura per l’America’s cup, è tempo di bilanci. O meglio di conti, per capire quanto l’organizzazione dell’evento sia gravata sulle tasche dei contribuenti campani.

Una domanda obbligatoria, soprattutto dopo le dichiarazioni del sindaco di Venezia, prossima città a ospitare l’evento, che ha precisato di non aver sborsato un euro di soldi pubblici a differenza di Napoli. In attesa di conoscere i numeri sul ritorno economico per la città, il balletto sulle cifre spese parla di 22milioni di euro di fondi Fesr, mentre su un noto quotidiano locale in un’intervista al presidente di Acn Graziano si parla di 16ml (12 ml€ Fesr stanziati dalla Regione, 3 dalla Provincia, 1 dal Comune).

I 22 milioni di euro sono anche oggetto di un’interrogazione dell’eurodeputato, Andrea Cozzolino, che chiede lumi all’Europa sul perché risorse comunitarie destinate a creare strutture permanenti siano servite a realizzare opere temporanee per una competizione sportiva. Alla domanda su quanto sia costato ai contribuenti l’america’s cup, ha risposto il sindaco Luigi de Magistris: “In termini di ritorno economico i numeri sono di gran lunga maggiori di quanto speso”. Non ha dubbi il sindaco di Napoli Luigi de Magistris sul valore dell’America’s Cup World Series che il capoluogo partenopeo ha ospitato nella settimana appena trascorsa.

“Cercando ‘Napoli’ su internet prima usciva la monnezza, ora il lungomare liberato. Credo che questo abbia un grande valore economico. Poi – aggiunge – ci sono i costi, bisogna rivedere alcune cose con gli americani mentre altre le dobbiamo compensare, penso ai concerti non tenuti per il maltempo. C’e’ stata anche un po’ di sfortuna, il miniciclone Lucy e’ qualcosa che qui non si e’ mai visto”.

A breve, spiega de Magistris, “andremo a formalizzare contratti di sponsorizzazione importanti. Ma prima servono dati certi che stiamo facendo certificare. Sto lavorando personalmente a una serie di progetti da sottoporre agli sponsor che si sono dimostrati molto attenti, e molti di questi avranno come protagonista il lungomare liberato”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico