Campania

Brucia deposito di rifiuti nel Casertano: allarme inquinamento

 CASERTA. A Bellona, nel Casertano, da martedì brucia il capannone della Isilde, azienda che smaltisce e tratta rifiuti misti.

L’incendio, che protezione civile e vigili del fuoco non sono riusciti ancora a domare dopo quattro giorni, sta rilasciando nell’aria una nube tossica che preoccupa moltissimo le popolazioni del comprensorio. I carabinieri della compagnia di Capua e del Noe di Caserta, tra l’altro, stanno accertando se tra i rifiuti andati a fuoco non vi fossero solo “secco”, ossia plastica e carta, ma anche quelli provenienti dalla frazione umida. Si indaga anche sulle cause dell’incendio, che potrebbe essere di natura dolosa.

Trenta famiglie sono state evacuate per ragioni di sicurezza, mentre l’Asl ha invitato i cittadini delle comunità circostanti (Bellona, Capua, Vitulazio, Camigliano, Pastorano e Pignataro Maggiore) a tenere chiuse porte e finestre delle abitazioni, evitando per quanto possibile attività esterne, in attesa di valutazioni tecniche sulla natura dell’inquinamento.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il teatro come risposta al razzismo: i ragazzi del Liceo 'Massimo' di Roma in scena a Maiano di Sessa Aurunca - https://t.co/B6pk2ZbEXD

A Capri arrivano 100 scacchisti per il torneo internazionale intitolato a Lenin - https://t.co/R2LTiCIYy5

Strage di San Marco in Lamis: arrestato uno dei killer - https://t.co/uKHKewnXeh

Roma, ritrovati dipinti del '600 rubati ai Parioli - https://t.co/9bD7hw89N4

Condividi con un amico