Aversa

Stop Camorra: Franco Malvano alla presentazione

Malvano e SaglioccoAVERSA. Presentata lunedì mattina la lista Stop Camorra alla presenza del questore Franco Malvano, di Luigi Menale, Luigi Cangiano, del candidato sindaco della coalizione di centro destra, Giuseppe Sagliocco e dei ventiquattro candidati della lista Stop Camorra.

“E’ un onore – ha detto Sagliocco – avere qui con noi Franco Malvano che tiene a battesimo la lista Stop Camorra. Una lista formata da giovani rappresentanti delle forze dell’ordine. Ciò sottolinea il nostro impegno sui temi quali la legalità, la sicurezza e la trasparenza”. “La mia – ha detto Malvano, attualmente Presidente della Commissione antiusura ed antiracket della Regione Campania – è un’adesione forte e convinta nei confronti di chi difende la legalità facendo politica ed accanto al candidato sindaco Giuseppe Sagliocco. Le Amministrazioni locali hanno bisogno di lavorare nell’interesse delle Comunità guidate dalla salvaguardia della legalità”.“Fare politica in queste zone, – ha aggiunto Malvano – non è semplice, ma con buonsenso e rimboccandosi le maniche dobbiamo lavorare per dare ad Aversa un’Amministrazione seria, come questa Città merita, con alla guida Giuseppe Sagliocco”.

Presente in conferenza anche Biagio Ciaramella, presidente dell’associazione vittime della strada che parlato “della prevenzione sulle strade e della sicurezza in tema di viabilità”, un tema subito sposato dal candidato sindaco della coalizione di centro destra, Giuseppe Sagliocco.

Nel corso della presentazione della lista Stop Camorra è stato consegnato anche una scheda, che fa parte del programma del candidato sindaco Sagliocco, sul Piano di coordinamento per il controllo del territorio, sulla Videosorveglianza, sullo Sportello Antiracket e Antiusura e sull’istituzione dell’Autority per la legalità, la trasparenza e l’efficienza amministrativa.

PROGETTO SICUREZZA

La sicurezza sarà uno dei punti essenziali dell’attività amministrativa. Una città sicura è una città più accogliente, vivibile, un luogo dove sentirsi a casa. Questo è un risultato che si raccoglie con progetti concreti ed idee chiare. Abbiamo vissuto il periodo del professionismo dell’anticrimine senza però risultati concreti sul territorio. È ora di passare all’attivismo con provvedimenti e comportamenti che diano risultati immediati e visibili per la città. Ecco alcuni punti che inseriremo con priorità assoluta nell’agenda amministrativa.

Piano di coordinamento per il controllo del territorio

È un piano strategico che mira ad ottenere un livello di massima efficienza di controllo del territorio attraverso la sinergia di tutte le forze di polizia operanti nell’ambito comunale ivi compreso il corpo di polizia municipale.

Il piano di coordinamento consentirà il miglior utilizzo delle risorse umane disponibili in tale ambito attraverso progetti che consentano le pattuglie miste tra i vari corpi, la divisione del territorio in diverse microaree, il poliziotto ed il vigile di quartiere ed il pattugliamento in orari e luoghi particolarmente frequentati ma privi di qualsivoglia presenza di forze dell’ordine.

Videosorveglianza

Uno strumento che ha raccolto risultati importanti soprattutto in termini di prevenzione della microcriminalità e non meno di reati particolarmente gravi quali le rapine con armi da fuoco.

Il progetto è di aumentare le aree video sorvegliate con la partecipazione ai bandi finanziati con i Pon Sicurezza, Più Europa ed i fondi messi a disposizione della Prefettura. Sarà inoltre, previsto un piano di sinergia con i privati affinchè una regolamentazione della videosorveglianza privata possa essere integrata nel piano complessivo di prevenzione con l’utilizzo sistematico da parte delle forze dell’ordine.

Sportello Antiracket e Antiusura

Lo sportello si inserisce in un quadro di sostegno più ampio a favore delle famiglie ed imprese in difficoltà. Avrà funzioni di tutoraggio e sostegno delle vittime e delle famiglie colpite dalla criminalità organizzata che spesso in questi casi pagano il prezzo della paura perché non sentono la vicinanza dello stato e delle Amministrazioni di ogni livello.

La Pubblica Amministrazione deve rendere forte la propria presenza e con essa conferire coraggio e sostegno ai cittadini colpiti da intimidazioni criminali con misure di protezione e supporto economico.

Lo sportello avrà inoltre il compito di curare le costituzioni di parte civile del Comune in ogni processo che abbia ad oggetto il Racket o l’usura consumata sul territorio comunale o a danno di cittadini Aversani nonché il raccordo sistematico tra le associazioni di categoria e le associazioni antiracket ed antiusura.

Autority per la legalità, la trasparenza e l’efficienza amministrativa

L’Autority si occuperà della vigilanza e del controllo sull’attività amministrativa, avrà il compito di effettuare un monitoraggio costante a livello di trasparenza dei procedimenti e dei provvedimenti, eventuali conflitti d’interesse, nomine in enti ed eventuali società pubbliche, confronto democratico, rapporto con l’autorità giudiziaria e rapporto fra Amministrazione e Cittadini.

L’Autority si porrà come organo indipendente rispetto all’apparato politico e amministrativo ed avrà quale unico referente il Sindaco. Rappresenterà l’interlocutore dell’intera comunità aversana in materia di sicurezza e lotta alla criminalità per l’esame congiunto delle criticità e la definizione degli interventi ordinari e straordinari da assumere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico