Aversa

Piu Europa, Opg, ex Texas: si infiamma la campagna elettorale

l'area ex TexasAVERSA. L’utilizzo dei fondi Più Europa, il destino dei grandi contenitori come l’ospedale psichiatrico “Filippo Saporito” o la Texas, ma anche i problemi di tutti i giorni, come la qualità della vita legata a parcheggi e raccolta rifiuti nei programmi dei cinque candidati a sindaco di Aversa.

Sono questi i temi sui quali ruota la campagna elettorale, oramai nel vivo, quando mancano esattamente tre settimane all’appuntamento degli elettori aversani con le urne per rinnovare il consiglio comunale ed eleggere il successore di Mimmo Ciaramella, oramai al suo secondo mandato consecutivo e, quindi, non ricandidabile. Antimo Castaldo, Salvino Cella, Gabriele Costanzo, Giorgio Galiero e Giuseppe Sagliocco, in rigoroso ordine alfabetico, hanno scelto di dare vita ad una presenza costante tra i cittadini per un contatto diretto. Da ognuno di loro sono venuti spunti, proposte, ma anche qualche zampata polemica.

ANTIMO CASTALDO. “Abbiamo diviso il nostro programma – ha spiegato l’avvocato Antimo Castaldo, a capo del movimento civico “Democrazia & Territorio” – in tre macro aree: servizi alla persona e alla comunità, assetto e utilizzo del territorio e sviluppo economico. In questo ambito vogliamo puntare ai problemi concreti di Aversa perché, ricordiamolo, siamo dinanzi ad elezioni amministrative e vanno banditi i temi di portata provinciale, regionale e nazionale, spero, quindi, che, considerato il fallimento dell’amministrazione uscente, non si droghi la campagna elettorale con temi che non riguardano la nostra città.. Quindi parleremo di qualità urbana, mobilità sostenibile, sicurezza e lavoro”. Prima di chiudere un affondo al Pdl: “Il trio Ciaramella, Giuliano, Golia ha offeso la dignità degli aversani, l’aversanità, scegliendo di candidare una persona di Trentola Ducenta che non ha raccolto voti nemmeno nel suo paese”.

GIUSEPPE SAGLIOCCO. Punta al pragmatismo Giuseppe Sagliocco, alla guida di otto liste di area centro destra, e afferma: “Devono giungere 30 miliardi nell’ambito di Più Europa e noi vogliamo che questi fondi diventino attrattori di investimenti privati. Sia l filosofia europea che quella regionale (anche Toscana e Emilia) guardano all’ineluttabilità di interazione pubblico – privato ed è su questa strada che transita lo sviluppo di Aversa”. Per quanto riguarda casi pratici, l’ex consigliere regionale dichiara: “Andremo a terminare, se saremo scelti, le cose in itinere che sono state anche argomento di confronto duro con il centro destra uscente quali le strisce blu o, con contatti con Caldoro, la realizzazione di infrastrutture a corredo della metropolitana, promesse e poi dimenticate dalla Regione”. “Voglio anche aggiungere – ha concluso Sagliocco – che ascolterò tutti i partiti e quanti mi vorranno consigliare, ma agirò senza perdere tempo utile”.

SALVINO CELLA. Temi concreti nel programma di Salvino Cella, dottore commercialista, rappresentante di Idv, Pd, Sel e due liste civiche a supporto. “Novità sulla raccolta rifiuti con l’istituzione – esordisce il consigliere provinciale dipietrista – Della smart tarsu per fare in modo che chi meglio differenzia e facilità il recupero dei rifiuti si veda la relativa tassa ridotta. Per l’area della “Maddalena” auspico un polo scolastico, università e scuole superiori, con strutture comuni; l’area ex Texas dovrà ospitare un parcheggio sotterraneo al servizio della metropolitana, mentre la parte di verde dovrà essere il parco verde di Aversa Sud; non è possibile, infatti, che questa parte della città non abbia un proprio polmone verde. Rilancio per piazza Marconi con asilo nido comunale nell’ex convento di San Girolamo, riqualificazione dell’area case popolari e della scuola comunale che vi insiste. In campo economico, ipotizziamo la creazione di un marchio di qualità cittadino che dia nuovi impulsi all’occupazione e al commercio. In questo senso cercheremo di sponsorizzare eventi che mettano in evidenza i nostri prodotti. Nel campo delle opere pubbliche un impulso alle piccole opere per favorire piccola e media imprenditoria”.

GABRIELE COSTANZO. “Il nostro programma – ha esordito Gabriele Costanzo – è complesso, impegnativo: le nostre scelte guardano al futuro. La nostra scommessa è realizzare una più alta sintesi fra sviluppo della città e innovazione, tenendo insieme il sistema dei valori, i legami sociali, la rete delle relazioni, la dimensione culturale e il rispetto dell’ambiente. Presto lo presenteremo, per ora vi anticipo che abbiamo puntato molto sulla trasparenza, sulla legalità, sull’area metropolitana ma anche sulle periferie, che non devono rimanere solo carta bianca di programmi elettorali, come avvenuto alle scorse elezioni. Molto riguarda anche le attività produttive, le politiche di sostegno alla famiglia e alle madri lavoratrici, le opportunità di lavoro per i giovani e la sicurezza, non solo sui posti di lavoro ma anche stradale”.

GIORGIO GALIERO. Mira al concreto, infine, il programma di Giorgio Galiero e della sua lista dei Pensionati che hanno come obiettivo il miglioramento della qualità della vita degli aversani con un occhio particolare alla terza età. In questo senso previsto un potenziamento degli spazi collettivi, soprattutto quelli verdi e l’istituzione di appositi servizi che possano migliorare le condizioni di vivibilità attuali.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Forum Polieco, reati ambientali: “Coordinare informazioni per avere indagini incisive” https://t.co/CjOUkyUUZ1

Forum Polieco, reati ambientali: "Coordinare informazioni per avere indagini incisive" - https://t.co/jwlFTrktsa

False denunce all’Anagrafe per avere dati cittadini: arrestato 30enne di Orta di Atella https://t.co/FTOTLKcOi1

False denunce all'Anagrafe per avere dati cittadini: arrestato 30enne di Orta di Atella - https://t.co/8CcQWFnCzh

Condividi con un amico