Aversa

Gabriele Costanzo si presenta agli elettori: “Siamo il nuovo”

Gabriele CostanzoAVERSA. Pubblico delle grandi occasioni sabato mattina al Flanagans di Aversa per la presentazione alla stampa delle liste civiche “Aversa c’è” e “IdeAversa” con i 48 candidati che si cimenteranno insieme al candidato sindaco Gabriele Costanzo in vista delle amministrative del 6 e 7 maggio prossimo.

In una sala gremita anche nei posti in piedi, l’ingegnere – imprenditore ha rivendicato: “La vera alternativa, la discontinuità siamo noi”. Un happening che ha visto la partecipazione degli aspiranti consiglieri, praticamente tutti al loro debutto politico, provenienti dal mondo delle professioni, delle forze dell’ordine, del mondo impiegatizio, dell’imprenditoria. In apertura dei lavori a fare da “padrino” politico all’ingegnere aversano l’ex sindaco di San Marco Evangelista Enzo Zitiello che ha sottolineato come “il nostro sia effettivamente un movimento civico lontano in maniera equidistante, non composto da politici trombati in cerca di alternativa. Per questo ci rivolgiamo agli aversani che vogliono voltare pagina”.

Da parte sua, il candidato a sindaco ha sottolineato: “Siamo stufi dei soliti noti, rappresentiamo il nuovo, una scommessa non per noi, ma per la nostra città. Sin da ora promettiamo che la casa comunale sarà una casa di vetro”. Subito dopo la parola è passata ad alcuni dei giovani candidati. Iolanda Villano, psicologa, ha evidenziato la necessità di svecchiamento della politica. E’ andato giù duro Domenico Iavazzo, anch’egli psicologo, che ha rivendicato il superamento del bipolarismo, ad Aversa rappresentato da un “clan affaristico e da un gruppo disorganizzato di persone”.

Luigi Amatore, impiegato, ha parlato di presenza dovuta al senso di dovere e ha ricordato una frase di Borsellino secondo cui: “le rivoluzioni si fanno in piazza, i cambiamenti al momento delle elezioni”. Da evidenziare anche la candidatura di Giovanni Salzano, giovane delle case popolari, che ha tenuto ad evidenziare come “il degrado delle periferie non lo dobbiamo nascondere. Io mi sono fatto fotografare con un panorama delle “palazzine” e sono pronto ad impegnarmi per il cambiamento perché anche questo quartiere è Aversa come il resto della città”.

Amargine dell’incontro abbiamo chiesto a Costanzo, facendo i dovuti scongiuri da parte sua, se il 7 maggio si dovesse verificare un ballottaggio tra Sagliocco e Cella, lui chi appoggerebbe. “Siamo un movimento e a decidere non sarò io solo, ma lo faremo tutti insieme”.

Gabriele Costanzo si presenta agli elettori – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico