Procida

Cella presenta il suo programma elettorale

Salvino CellaAVERSA. Il candidato sindaco Salvino Cella, sostenuto da Idv, Pd, Sel e le civiche “Cella Sindaco” e “Futuro per Aversa”, rende noto il programma amministrativo della sua coalizione.

LA CITTA’ CHE CAMBIA

Introduzione

Aversa ha bisogno di esempi di moralità ed eticità, abbiamo bisogno di correttezza, trasparenza, e soprattutto di una cultura della legalità. Solo attraverso questi valori potremmo riappropriarci della nostra amata Aversa e far si che le cose comincino a funzionare.

Lanciamo alla città una grande sfida di sviluppo, di moralità, di cultura e di comunità.

Rimettiamo in piedi Aversa proiettandola verso il futuro!

Proponiamo agli elettori un programma semplice e mirato, con la candidatura a Sindaco del dott. Salvatore Cella una persona Giovane, Onesta e Trasparente l’unica persona che attualmente può rompere gli schemi politici presenti da anni in città.

E’ nostra intenzione fornire un indirizzo politico chiaro e delle linee guida precise per mettere in atto le singole scelte, delle quali è giusto che i Cittadini Aversani siano parte attiva e non soggetto passivo.

Conosciamo bene i bisogni dei cittadini aversani e vogliamo tradurli in progetti da attuare con l’obiettivo di creare una città che funziona, una città guidata da un’amministrazione competente che sappia dare risposte esaurienti ed in tempi certi sia ai cittadini che alle imprese.

Poniamo al centro della nostra azione la famiglia, cellula fondamentale del tessuto sociale, in cui riscoprire il valore della solidarietà delle generazioni che in essa si alternano nel fluire del tempo; solidarietà che non si arresta sull’uscio di casa ma va oltre ed abbraccia tutti indistintamente e ci fa dire con Don Milani “uscire da soli dai problemi è l’avarizia, uscirne insieme è la politica“.

ORGANIZZAZIONE

Per realizzare gli obiettivi prefissati è necessario un’adeguata riorganizzazione della macchina amministrativa comunale, che sia in grado di riconquistare la stima e la fiducia dei cittadini, cercando quanto più possibile modernizzare, rendere più efficiente e trasparente la propria attività, migliorando la qualità dei servizi erogati a cittadini e imprese, diminuendo i costi per la collettività e contribuendo a fare della pubblica amministrazione non un peso ma un volano di sviluppo per l’economia. Per questo è necessaria un attenta ed appropriata programmazione del personale con l’obiettivo di creare uno staff efficiente che sappia al meglio tradurre in azione amministrativa le indicazioni fornite dagli organi politici.

CONTI IN ORDINE E NO AGLI SPRECHI

Puntiamo a gestire al meglio le risorse pubbliche!

Tagliare gli sprechi riducendo al minimo indispensabile le consulenze esterne e sfruttare al massimo le potenzialità della pianta organica esistente sono le strade da percorrere.

ILCOMUNE E I FONDI EUROPEI

Il potenziamento del ruolo del Comune nell’ambito della spesa dei fondi Comunitari attraverso un rapporto più stretto con la Regione è l’obiettivo che la nuova Amministrazione Comunale dovrà porsi per dare un forte impulso all’attività dell’Ente.

Per potere intercettare tutte le opportunità derivante da fondi Europei, il Comune ha bisogno di istituire un ufficio delle politiche comunitarie.

Il bilancio finanziario dell’ente, anche in considerazione della continua riduzione dei trasferimenti provenienti dallo stato centrale, dovrà sempre più comporsi di fondi che provengono dalla comunità europea.

PIANO OCCUPAZIONALE

E’ tempo di creare lavoro, abbiamo il dovere di dare alla nostra comunità serenità e speranza.

Non parteciperemo alla gara dell’inganno.

Facciamo ripartire le piccole opere, in modo che gli imprenditori investano in tutte quelle attività lavorative, siano esse industriali o artigianali, che siano capaci di produrre nuovi posti di lavoro duraturi nel tempo.

Promuoviamo l’istituzione di un marchio di qualità che caratterizzi le nostre produzioni artigianali, puntando sul rapporto qualità-prezzo.

La loro diffusione sul mercato globale sarà assicurata dalla costituzione dell’ufficio per il commercio estero, che avrà il compito di pubblicizzare nelle fiere internazionali di tutto il mondo i nostri prodotti.

Ad Aversa non c’è mai stata una politica della cultura eppure abbiamo un patrimonio artistico di tutto rispetto.

Il turismo ed il lavoro possono crescere solo se si farà una politica culturale.

Abbiamo bisogno di una formazione in sinergia con l’università, con le scuole, con le industrie se vogliamo impedire ai nostri giovani di andare via per cercare lavoro.

Rilanciamo il commercio, investiamo sull’innovazione tecnologica, sull’ambiente e sulle energie rinnovabili, sul turismo culturale e religioso.

AMBIENTE E DECORO URBANO

Una Città pulita e una Città civile è un obiettivo da raggiungere subito, curare il verde pubblico e tenere in ordine i parchi pubblici esistenti sono queste le priorità e la basi per una Città che funzioni al meglio.

La raccolta differenziata sarà più efficiente, porta a porta ed estesa a tutta la Città, in modo che i rifiuti saranno una risorsa e non un problema.

La differenziata spinta può generare attività economiche legate al riciclo, anche a livello locale, si tratta, quindi, di promuovere anche l’insediamento di nuove attività economiche.

Verrà istituita la Smart Tarsu che servirà a quantificare la produzione dei rifiuti differenziati da parte di ogni famiglia, con la relativa riduzione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti.

Valorizzeremo le aree verdi, in passato troppo spesso irrimediabilmente trascurate, avviando un progetto di piantumazione di nuovi alberi e sostituzione di quelli malati ed installando nel contesto dell’arredo urbano delle fioriere incrementando, altresì il numero di cestini (dotati di posacenere) al momento inesistenti.

ENERGIA A COSTO ZERO

Un Impianto Fotovoltaico realizzato in un Comune è un opera pubblica che ha come vantaggio quello di azzerare i costi energetici utilizzando energia pulita.

Il Fotovoltaico oltre ad apportare vantaggi in termini economici, ha anche un ruolo educativo nei confronti della collettività, come nel caso degli Impianti Fotovoltaici realizzati sui tetti delle scuole; in tal modo i giovani comprenderanno il valore dell’energia e del risparmio e che sulla terra niente è infinito e nulla deve essere sprecato!

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E RUOLO DELLE FACOLTA’ DI INGEGNERIA ED ARCHITETTURA.

Auspichiamo che le facoltà di Ingegneria e di Architettura di Aversa siano parte attive della sua rinascita culturale ed economica, indicando le soluzioni tecniche che possano portarla all’avanguardia.

Le stesse potranno e dovranno avere un ruolo nel collaborare con l’industria manifatturiera per migliorarne la capacità produttiva e nell’indicare nuove strade finora inesplorate, attirando ad Aversa finanziamenti anche stranieri e riprendendo un discorso interrotto qualche anno fa (perché non produrre ad Aversa i pannelli solari nella Sede della Ex Texas Instruments ?)

OBIETTIVO TURISMO

La Città di Aversa nasconde molte potenzialità turistiche non sufficientemente valorizzate, ci riferiamo alle molteplici chiese presenti in città, Aversa è la Città delle cento Chiese che con le loro architetture e le opere d’arte contenute all’interno possono diventare il punto di riferimento per il turismo religioso.

Aversa non vuol dire solo Chiese ma anche Cultura basti pensare alla casa di Domenico Cimarosa che giace abbandonata nella via omonima, o al pezzo più antico della Città “ il sedile di San Luigi ” situato a sinistra della chiesa di San Domenico che è ormai uno dei pochissimi rimasti in Italia e potrebbe rappresentare una importante attrattiva turistico – culturale.

Oltre al potenziale interno della Città è nostra intenzione di sfruttare anche il potenziale delle altre mete turistiche a noi vicine, basti pensare che la Città di Aversa si trova al centro di una grande area che nel giro di 20 km è in grado di offrire al mondo intero un offerta turistica senza pari come:

– La città di Pompei con gli scavi ed il Santuario Mariano;

– La Reggia di Caserta, il borgo medioevale di Caserta Vecchia, San Leucio con i suoi tessuti, la – Reggia di Carditello e l’Anfiteatro dei Gladiatori di Santa Maria Capua Vetere;

– L’Area Flegrea (Pozzuoli, Bacoli, Procida, Ischia);

– La Città di Napoli con tutte le sue bellezze naturali e la sua storia;

Considerando che la città di Aversa è ben collegata sia con il resto della Nazione che con l’Estero, essendo facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Capodichino crediamo non sia un utopia pensare di poter intercettare un gran numero di turisti provenienti da tutto il mondo, non dimenticandoci della vicinanza con i porti di Napoli e Pozzuoli che possono permetterci di intercettare anche il turismo Crocieristico, cercando di far inserire tra le mete delle escursioni proposte dalle compagnie crocieristiche anche la Città di Aversa.

Il turismo è prioritario per il rilancio economico della Città!

C’è bisogno di portare in città nuove risorse, in modo da rilanciare il commercio locale ed avviare nuove attività imprenditoriali specie nel settore alberghiero e della ristorazione, capaci di offrire ai giovani opportunità di lavoro.

MISURE PER IL COMMERCIO.

Incentivi e dialogo con i commercianti

Siamo convinti che l’Amministrazione Comunale debba dimostrare disponibilità ad incentivare la costituzione di associazioni dei commercianti e degli artigiani, nel contempo creare un tavolo di lavoro intergrato al fine di ascoltare le necessità di queste categorie e discutere insieme per trovare risposte adeguate ai loro bisogni.

Proponiamo la strutturazione di un progetto di una Carta fedeltà (di raccolta

punti o sconto) erogata in modo gratuito ai clienti degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa al fine di incentivare gli acquisti nei negozi presenti in Città.

Siamo favorevoli a sostenere qualunque iniziativa degli esercenti atta ad aumentare la

visibilità delle attività commerciali cittadine nel rispetto del buonsenso e delle norme vigenti.

In particolare riteniamo fondamentale rivedere i regolamenti che definiscono gli orari di apertura affinché qualunque commerciante possa gestirli al meglio, sia per quanto riguarda le aperture ordinarie che quelle straordinarie.

Sempre al fine di sponsorizzare gli esercizi commerciali cittadini auspichiamo un maggior coinvolgimento dei commercianti locali nelle manifestazioni comunali che si svolgono per le vie della nostra Città, in particolare nel centro.

LA SCUOLA NON E’ UN ISOLA

Interagiremo con gli Istituti della Scuola Secondaria, affinchè la Scuola non sia un isola ma un ponte verso una professione che abbia uno sbocco occupazionale. Saranno esplorate tutte le vie che portano alla soluzione del problema dell’occupazione giovanile.

Nella stessa ottica, è nostra intenzione fondare una Scuola per restauratori, visto che di Chiese e di Edifici Antichi la nostra Aversa abbonda.

Inoltre, ci attiveremo per la costituzione della filarmonica Cimarosa.

CULTURA, TEATRO, SPORT E TEMPO LIBERO.

Favorire la pratica dello Sport non agonistico nelle tre fasce di età e cioè fino a 16 anni, a 60 anni ed oltre, come strumento essenziale di prevenzione delle malattie e promuovere nelle Scuole l’educazione alla sana alimentazione saranno i nostri obiettivi primari.

Il Parco Pozzi sarà attrezzato in maniera adeguata per questo scopo e saranno individuate altre aree in diversa zone della Città che abbiano la stessa finalità.

Nè saranno dimenticati i nostri amici a quattro zampe che avranno delle Dog Area a loro riservate anch’esse adeguatamente attrezzate.

CULTURA

L’ambito culturale è quello che meglio si presta alla realizzazione pratica ed evidente del principio di sussidiarietà.

Crediamo in un Assessorato alla Cultura che sia disponibile al dialogo con le numerose Associazioni presenti sul nostro territorio e che sostenga economicamente e logisticamente quelle iniziative che vengono proposte dalle associazioni stesse.

Questa nostra idea deriva dalla consapevolezza che il coinvolgimento della cittadinanza possa e debba avvenire non per imposizione dall’alto ma per sua libera scelta.

RIGENERAZIONE URBANA E PIANO PARCHEGGI.

Strade poco sicure perchè piene di buche, semafori che spesso non funzionano, sosta selvaggia, automobili che sfrecciano in città senza controllo.

I cittadini aversani pagano le tasse ed in cambio non ottengono servizi adeguati!

L’obiettivo principale sarà quello di riqualificare e mettere in sicurezza tutte le strade esistenti.

L’attuale piano parcheggi ha sollevato solo polemiche e creato disagi ai Cittadini e quello nuovo, varato di recente dall’amministrazione di centrodestra se messo in atto non farà altro che peggiorare la situazione; infatti abolisce le strisce gialle a favore dei residenti, aumenta il numero di strisce blu e costringe i residenti a versare una somma per sottoscrivere un abbonamento annuale dal momento che è previsto solo un abbonamento per nucleo familiare.

Sia chiaro: siamo decisamente contrari alle strisce blu!

Esse rappresentano una tassa extra da far pagare ai cittadini già tartassati dal Governo centrale e dalla Regione.

Intervenire con immediatezza ogni qual volta il manto stradale risulti danneggiato é possibile ed è necessario un piano di arredo urbano, che passi attraverso la rivisitazione di tutti i marciapiedi della città, dal centro storico alla periferia.

Rendendoli utilizzabili e sicuri per tutti!

Non ci saranno strisce blu illegali, ma aree adibite a parcheggio, interrati e sopraelevati.

Tra le opere da recuperare al patrimonio della città c’è:

Area Texas: L’ area vista la posizione dovrà servire in parte come zona parcheggio, per la vicinanza alla nostra metropolitana, ed in parte a parco pubblico in quanto Aversa Sud necessità di un polmone di verde attrezzato aggiuntivo alla vivibilità degli abitanti di questa zona.

Riqualificazione di Piazza Marconi: Un intervento polifunzionale in Piazza Marconi, per la creazione di spazi per i giovani e tempo libero, un parco giochi per bambini, la messa in funzione dell’asilo nido comunale.

Area della Maddalena: Creazione del Polo Universitario e nascita di nuovi istituti superiori, con una Biblioteca per i giovani.

Zona Palazzine: Riqualificazione totale della zona, dalla creazione di parcheggi, spazi per i giovani, parco verde per i cittadini, attrezzature sportive tendenti a riqualificare e a dare doverosa cittadinanza ad una zona abbandonata.

Un sistema di bus navetta continuo e rapido collegherà tra loro il centro storico, la periferia, la zona urbana e le fermate della metropolitana.

SERVIZI INNOVATIVI

Verrà stipulata una convezione tra il Comune e i maggiori enti presenti sul territorio quali INPS-INAIL-AGENZIA DELLE ENTRATE-EQUITALIA-ASL-. Il cittadino in questo modo si rivolgerà alla sportello tutela del contribuente presso il Comune di Aversa, che a costo zero, metterà a disposizione degli aversani le disponibilità delle competenze e professionalità necessarie a risolvere i problemi e le controversie con gli enti di cui sopra.

INTERNET NELL’ARIA

Internet è lo strumento di comunicazione più importante del nostro tempo.

Tuttavia il divario tra coloro che ne fanno largo uso e coloro che non ne hanno la possibilità è ancora abbastanza ampio, soprattutto in Italia.

Per questo motivo abbiamo intenzione di promuovere un progetto che miri a garantire la totale COPERTURA WIFI libero DEL TERRITORIO COMUNALE per garantire la connettività gratuita sulle aree pubbliche.

BEVI L’ACQUA DEL SINDACO

Un’altra innovazione che vogliamo proporre alla cittadinanza sarà la costruzione della CASA DELL’ACQUA in 3 punti nevralgici della Città.

La casa dell’acqua è un progetto SOSTENIBILE, dai costi ridotti perché patrocinata dal Ministero dell’Ambiente.

Si tratta di una struttura simile ad un piccolo chiosco, dalla quale sgorga acqua buona, fresca, controllata, sicura e che gli Aversani potranno bere gratuitamente.

Occuperà una superficie di circa 30 metri quadrati (incluso un patio di accoglienza), la struttura presenta tre rubinetti d’acqua in una zona coperta, aperta al pubblico. Il primo eroga acqua naturale, prelevata dall’acquedotto e ulteriormente filtrata; dal secondo esce acqua fredda; il terzo fornisce acqua fredda gasata.

La realizzazione delle CASE DELL’ACQUA è un progetto che garantisce risparmio economico alla famiglie, e garantisce la tutela dell’ambiente in quanto consente di ridurre i costi per lo smaltimento delle bottiglie di plastica.

E’dunque un progetto SOSTENIBILE, dai costi ridotti perché patrocinata dal Ministero dell’Ambiente

POLITICHE SOCIALI

1) Assistenza e servizi per Anziani e ai diversamente abili

Vogliamo creare centri sociali per anziani in cui saranno organizzate attività di vario tipo tra le quali: vigilanza scolastica; vigilanza in parchi, mostre o fiere; vigilanza del trasporto scolastico; trasporto di diversamente abili; incontro tra docenti non più in attività e studenti per azioni di recupero scolastico;

Potenzieremo l’assistenza domiciliare comunale in accordo con le unità operative dei distretti sanitari prestando aiuto diretto alla persona nella propria abitazione.

Allestiremo un call – center ed un front office comunale a cui l’utente anziano o diversamente abile in caso di bisogno possa rivolgersi in caso di necessità.

Istituiremo un servizio di trasporto pubblico comunale per tutti coloro che versano nella condizione di non potersi permettere l’uso del mezzo proprio o di un taxi per recarsi a visite mediche di controllo, pratiche burocratiche urgenti ecc.

Elaboreremo un piano per eliminare progressivamente le barriere architettoniche e favorire la realizzazione di un tessuto urbana pienamente fruibile da parte dei diversamente abili.

Favoriremo la partecipazione dei diversamente abili alla vita sociale, culturale e sportiva, interagendo con le associazioni che li rappresentano.

2) Assistenza per famiglie

E’ necessaria una politica straordinaria di aiuto per i lavoratori in cassa integrazione o che hanno perduto il posto di lavoro, in grado di mettere a disposizione risorse crescenti per attuare una politica di sgravi nelle tariffe (mense scolastiche, trasporto urbano, trasporti scolastici, ecc.) a immediato vantaggio delle famiglie in difficoltà.

E’ possibile fare accordi con esercenti e grande distribuzione per vendita a condizioni particolare ed acquisti last minute per merci deperibili, per categorie particolari: pensionati, studenti fuori sede, lavoratori in cassa integrazione. Difenderemo le famiglie e quindi sosterremo, in termini di aiuti e di servizi, i nuclei con figli, a partire da quelli numerosi, senza distinzioni di sorta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico