Aversa

Autonomisti: “Non siamo un semplice cartello elettorale”

Nicola De Chiara AVERSA. Incontro elettorale in piazza Fuori Sant’Anna con la Federazione degli Autonomisti e il candidato sindaco Giuseppe Sagliocco.

Il comitato elettorale dell’Fda gremito di persone è stato per una sera un luogo di incontro dove i cittadini aversani presenti hanno potuto ascoltare idee e progetti sia del candidato sindaco Sagliocco, sia della compagine federativa degli Autonomisti. Il gruppo elettorale Fda è nato da un’idea di Armando Lama e Adriano Pozzi sull’onda dell’esperienza politica positiva, consolidatasi in Consiglio Comunale, con il Gruppo Unico delle Autonomie e con l’appoggio di altri movimenti civici e politici.

Quella che doveva essere una ordinaria presentazione di lista si è trasformata in una interessante occasioni di confronto e dichiarazioni di intendi per il prossimo futuro politico-amministrativo della città di Aversa. Ha introdotto il portavoce del Fda Giuseppe Mattiello, sottolineando che “la Federazione degli Autonomisti ha come principio fondante il rifiuto di ogni forma di omologazione a idee e decisioni imposte dai vertici dei partiti , e ogni scelta sarà frutto di una decisione partecipata. La nostra Federazione non è una lista civica ma rappresenta un laboratorio politico per l’alternativa all’antipolitica”.

Ci sono stati altri interveti tra cui quella dell’attuale vicesindaco Nicola De Chiara (nella foto) tra i promotori della Lista che ha messo in luce come “il gruppo di amici che, oggi, si è messo in discussione formando la Lista Fda non è un semplice cartello elettorale ma ha una forte vocazione, forti anche del risultato, di continuare a fare politica per il territorio anche e soprattutto dopo le elezioni”.

Abbastanza incisivo è stato l’intervento di Armando Lama che ha incalzato il candidato sindaco Sagliocco dicendogli con schiettezza e senza mezzi termini che “la scelta di partecipare a questa tornata elettorale appoggiando la candidatura di Sagliocco è stata una scelta sofferta ma, alla fine, partecipata e convinta, perché essa rappresenta l’unica opzione che può garantire un governo forte e autorevole della città. Il nostro rammarico da cittadini – ha continuato Lama – prima ancora che da politici, è stato quello di assistere impotenti, all’inizio, all’implosione dell’alternativa capeggiata dal degno rappresentante Mariano D’Amore e, alla fine, dopo tanti proclami e autoinvestiture da parte di chi se era posto come alternativa, all’abbandono della nave. Questa particolare congiuntura apparentemente favorevole rivolgendosi direttamente a Sagliocco, può tradire un insidia di sconfitta inaspettata se si prende sotto gamba la campagna elettorale”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Brusciano, scoperti arsenale da guerra e droga della camorra nelle case popolari - https://t.co/FSRKBRKdMJ

Milano, incendio in impianto rifiuti alla Bovisasca: indaga la Polizia - https://t.co/DqYEUX3Aju

Traffico di droga, arrestato il latitante calabrese Marcello Battigaglia - https://t.co/Jq1f51aWBp

Sonnino, ilristorante "La Tettoia" distrutto da un incendio - https://t.co/YxquQC4hDt

Condividi con un amico