Trentola Ducenta

Viabilità, il Comune cerca fondi per riqualificare le strade

Daniela NugnesTRENTOLA DUCENTA. Le condizioni di alcune strade ad alta percorrenza come pure quelle di diverse strade interne della città di Trentola Ducenta destano preoccupazione.

Ne è ben al corrente l’amministrazione comunale guidata da Michele Griffo che si è attivata per reperire i fondi necessari alla riqualificazione di arterie cittadine di primaria importanza, tra cui via Enrico De Nicola, via Circumvallazione e via Nunziale Sant’Antonio. Lo stato disastroso delle casse comunali, ereditato dall’amministrazione Griffo al pari di quello delle strade, impedisce di intervenire a soluzione dei problemi, nonostante il sindaco abbia avviato un’azione di contenimento della spesa e sia stata messa in campo una serrata azione di recupero di somme e crediti vantati dal Comune. A complicare ulteriormente la situazione contribuisce il fatto che, precedentemente all’avvento di Griffo, non sono stati attivati i meccanismi necessari per l’ottenimento di finanziamenti regionali.

“L’amministrazione comunale – afferma il sindaco Griffo – si è attivata presso la Regione e gli organismi centrali, vedi Cipe, per ottenere dei finanziamenti che ci permettano di avviare un’opera di rifacimento e riqualificazione delle principali arterie cittadine. Abbiamo ben presente la situazione attuale, ma allo stesso tempo siamo consapevoli della totale mancanza di fondi comunali per porre in essere interventi che riteniamo urgenti ed indifferibili. La ricerca di fondi alternativi ci ha già portato ad ottenere dalla Regione Campania, grazie all’interessamento del consigliere regionale Daniela Nugnes (nella foto), centomila euro per il miglioramento del sistema fognario. Allo stesso modo, abbiamo avuto rassicurazioni circa il conferimento di altri fondi sia dalla Regione che dal Governo centrale, fondi che ci dovrebbero consentire di avviare i lavori di rifacimento del manto stradale e, più in generale, di riqualificare le zone in questione. In ogni caso, garantiamo ai cittadini che anche per queste problematiche, come già avvenuto per la raccolta differenziata portata dal 5 al 56%, sarà trovata, entro l’estate, una soluzione adeguata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico