Trentola Ducenta

Scarcerato l’ex assessore Luigi Cassandra: ai domiciliari a Grosseto

Luigi CassandraTRENTOLA DUCENTA. Scarcerato Luigi Cassandra, l’ex assessore di Trentola Ducenta, proprietario del complesso turistico “Night and Day”.

Il gip del Tribunale di Napoli, De Gregorio, accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato Felice Belluomo, suo unico difensore, e nonostante l’originaria aggravante del metodo mafioso, ha disposto la scarcerazione di Cassandra, accusato secondo gli organi inquirenti e le dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia, di essere il prestanome e il colletto bianco del boss Michele Zagaria e di aver reimpiegato i proventi illeciti delle attività del clan nella costruzione del complesso turistico e in decine di società immobiliari riconducibili a lui ed ai suoi familiari.

Cassandra era stato arrestato, su richiesta della Dda di Napoli, lo scorso 25 ottobre e la scarcerazione segue una richiesta di rivisitazione delle esigenze cautelari prospettate dall’avvocato Belluomo, in particolar modo, tesa a ribaltare le ipotesi di accusa di reimpiego e riciclaggio di flussi economici avendo offerto un’indagine patrimoniale alternativa a quella di accusa e risalente addirittura all’anno 1991 sino all’anno 2010, e volta a dimostrare la leicità delle attività di Cassandra e il lecito e regolare arricchimento dello stesso e dei propri stretti congiunti.

Il gip ha accolto tale prospettazione e prima ancora del termine delle indagini preliminari, che ancora sono in corso, ha disposto la scarcerazione del Cassandra Luigi dal carcere di massima sicurezza di Nuoro-Baddu Carros dove era stato trasferito poche settimana fa al regime di arresti domiciliari che Cassandra ha indicato a Grosseto.

“E’ solo il primo passo volto al riacquisto della libertà personale del mio assistito – commenta l’avvocato Belluomo, difensore di Cassandra – nell’attesa di poter offrire ogni utile chiarimento nelle sedi processuali opportune volte a provare l’assoluta estraneità ai fatti contestati al mio assistito ed alla ricostruzione patrimoniale offerta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico