Parete

L’ora della terra “illumina” anche Parete

 PARETE. Il comune di Parete aderisce all’iniziativa mondiale Earth Hour 2012, promossa dal Wwf e alla sua quinta edizione.

L’evento Earth Hour, l’“Ora della Terra”, si svolse a Sydney nel 2007, con il coinvolgimento dei suoi 2,2 milioni di abitanti, e poi, in cinque anni, è diventato un movimento globale, in grado di unire centinaia di milioni di persone in 135 Paesi e oltre di 5200 città in tutto il mondo, con lo scopo di dare un segnale di responsabilizzazione comune per il Pianeta.

Anche quest’anno pertanto, il 31 marzo, dalle 20.30 alle 21.30, in migliaia di città del mondo si spegnerà la pubblica illuminazione di un monumento o di una piazza importante, quale gesto simbolico contro il riscaldamento globale e anche contro il ritardo della politica nell’affrontare seriamente il problema. Quest’evento rappresenta un momento importante per il Comune di Parete, che, assieme al Wwf, sia a livello nazionale che internazionale, mira a rendere noto l’impegno del Comune nella lotta ai cambiamenti climatici e, al contempo, unendosi a tante altre Amministrazioni in tutto il mondo,lancia un segnale ai Governi e alle forze politiche nazionali che né hanno ancora impostato né realizzato un’efficace azione di contrasto.

“L’assessorato all’ambiente e l’associazione socio-culturale ‘La Tenda’ hanno entrambe risposto in maniera vigorosa all’appello del Wwf, che ormai vede in Parete un partner importante per le proprie iniziative e politiche e ambientali. È infatti la seconda volta che il nostro Comune partecipa, ma quest’anno abbiamo voluto trasformare questo gesto simbolico in un vero e proprio evento, al fine di avere una maggiore partecipazione dei cittadini”, ha dichiarato l’assessore all’ambiente Raffaele Tessitore. La serata si svolgerà nel modo seguente: dalle ore 19.30, via Roma e piazza Berlinguer, centro storico del paese, saranno chiuse al traffico per consentire agli organizzatori la costruzione di un percorso luminoso, realizzato con piccole candele di cera posizionate a terra, mentre al centro della piazza sarà allestito un ‘fuocarazzo’, acceso alle ore 20:30, ossia quando si spegnerà la pubblica illuminazione. Ci sarà inoltre la Paranza Stabiese ad allietare la serata, con danze e musiche popolari tradizionali.

“Con la tammurriata – ha dichiarato il presidente dell’associazione ‘La Tenda’, Carlo D’Angiolella – abbiamo voluto ricercare anche questa volta il senso delle origini, per legarlo alla Terra in questa occasione dedicata alla sua salvaguardia. Ovviamente non potrà mancare del buon vino rosso e un po’ di gastronomia locale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico