Italia

Tangentopoli milanese, Boni non si dimette: “Sono innocente”

Davide BoniMILANO. Dario Ghezzi, capo della segretaria del presidente del consiglio regionale Davide Boni, si è dimesso dal suo incarico.

Lo si apprende da fonti vicine alla presidenza. Ghezzi è indagato, assieme a Boni, nell’inchiesta per presunte tangenti. Intanto, il presidente del Consiglio regionale ha ribadito a margine della seduta la sua intenzione di non dimettersi. Nessun passo indietro, ha detto, mentre la riunione dell’assemblea è sospesa per un incontro tra i capigruppo, “perché sono innocente”.

Più volte, negli scorsi giorni, Boni aveva dichiarato di voler prendere la parola nel dibattito in aula sul caso che lo riguarda: alla fine però non lo ha fatto. Ha invece inviato una lettera a tutti i consiglieri: “Ho svolto sino ad ora il mandato affidatomi dall’aula nel rispetto dello Statuti e del Regolamento; intendo proseguire su questa strada, dal momento che nessuna delle accuse che mi vengono rivolte può avere la minima influenza sul ruolo di rappresentanza che attualmente esercito”.

La mozione delle opposizioni, che chiedeva le dimissioni di Davide Boni, è stata dichiarata inammissibile. Il centrosinistra ha protestato per la decisione della maggioranza, ma si è diviso sulle modalità. Idv e Sel hanno abbandonato l’aula. Pd e Udc invece sono rimasti. “Boni non si dimette? Bene, una buona notizia”, ha commentato l’ex ministro leghista Roberto Maroni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico