Italia

Redditi Parlamento: Berlusconi ancora il più ricco

 ROMA. Silvio Berlusconi si conferma il parlamentare più ricco. L’imponibile dell’ex presidente del Consiglio è infatti passato da 40 milioni di euro del 2009 a 48 milioni di euro, come si legge nella dichiarazione dei redditi 2011 consultabile da oggi a Montecitorio.

Ad aumentare l’imponibile, sembra ci sia una casa acquistata a Lampedusa nel mese di giugno . L’attuale premier, Mario Monti, con un reddito da un milione e mezzo di euro (1.513.030) è il senatore a vita più ricco, davanti all’ex presidente della Repubblica ed ex governatore di Bankitalia Carlo Azeglio Ciampi, con 691.832 euro di imponibile. Segue Giulio Andreotti con 478.458 euro.

La lotta fra presidenti delle Camere, quello del Senato, Renato Schifani, batte quello della Camera, Gianfranco Fini: la seconda carica dello Stato ha dichiarato un reddito imponibile di 223.939 euro e ha pagato 89.464 euro di imposte, mentre il leader di Fli ha dichiarato 201.115 euro, di cui 79.541 di imposte.

Tra i leader di partito il più ricco è Gianfranco Fini, con i già citati 201.115 euro, davanti ad Antonio Di Pietro, numero uno dell’Idv, con 182.207 euro, che nella dichiarazione dei redditi del 2011 ha segnalato l’acquisto di alcuni terreni a Montenero di Bisaccia.

Terzo in questa ‘classifica’ il segretario del Pdl, Angelino Alfano, che ha denunciato al fisco 169.317 euro. Seguono poi il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, con 136.885 euro, Francesco Rutelli, dell’Api, con 131.252, e Umberto Bossi, Lega,con 124.871. ‘Ultimo’ tra i leader di partito, Pier Ferdinando Casini, Udc, il cui reddito imponibile del 2010 è di 116.986 euro.

Con 1.751.830 euro Donato Bruno, parlamentare del Pdl e presidente della commissione Affari Costituzionali,è l’avvocato più ricco della Camera, battendo di qualche migliaia di euro Giulia Bongiorno (Fli), nota penalista e presidente della commissione Giustizia di Montecitorio, con 1.720.936 euro. Sul podio anche un altro penalista, Maurizio Paniz, (Pdl), con un imponibile di 1.482.270 euro.

Decisamente inferiore il reddito dell’avvocato di Berlusconi Niccolò Ghedini, di 993.901 euro, ma superiore all’altro difensore di Berlusconi, Piero Longo, senatore della Repubblica che per il 2010 ha dichiarato un imponibile di 677.907 euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico