Italia

Lusi: “I vertici della Margherita sapevano”

Luigi LusiROMA. “I vertici della Margherita sapevano”. Lo ha detto ai pm, che martedì lo hanno interrogato per sei ore dai magistrati della procura di Roma, secondo quanto si è appreso, l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, parlando delle sue appropriazioni di denaro dalle casse del partito.

“Ora sono più sereno e sollevato, ho detto ai magistrati tutto quello che c’era da chiarire. Abbiamo parlato di conti, soltanto di conti”, ha detto il senatore Lusi, sentito nell’ambito dell’inchiesta per appropriazione indebita in relazione all’ammanco di almeno venti milioni di euro dalle casse della Margherita di cui il parlamentare è stato tesoriere. “Siamo soddisfatti dell’interrogatorio, – ha aggiunto l’avvocato Luca Petrucci – di più non possiamo dire perché l’atto è stato secretato dai pubblici ministeri”.

Lusi, che si era presentato all’interrogatorio portando con sè due borse piene di carte e documenti, è poi salito sull’auto del penalista e si è allontanato da piazzale Clodio. In precedenza, arrivando a piazzale Clodio, il parlamentare ha rilasciato solo alcune battute: “Si vede che qualcuno ha usato la mia carta di credito”, è stata la risposta ad una giornalista che chiedeva il suo parere sulla pubblicazione di ricevute e note spese del parlamentare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico