Italia

Bimbo morto in Sardegna, suicida il compagno della madre

 CAGLIARI. Ruota ancora intorno al giallo la triste vicenda che ha coinvolto una famiglia sarda.

Nella mattinata di giovedì è stato trovato impiccato ad un albero di fichi Igor Garau, 35 anni, l’uomo ricercato dai carabinieri della compagnia di Carbonia a seguito della morte di un bambino di due anni e il ferimento della madre.

Il cadavere dell’uomo è stato ritrovato in località “Su Pranu”, a circa 500 metri in linea d’aria dalla casa di via Calasetta, dove la coppia viveva con il piccolo Mirko.Secondo quanto si apprende, la coppia fin dalle prime ore dell’alba di mercoledì aveva avuto un violento litigio, tanto da attirare l’attenzione di alcuni vicini. Poi le grida della madre che, insanguinata e con il piccolo tra le braccia, ha bussato alle porte dei vicini per chiedere aiuto.

All’arrivo del 118, il piccolo Mirko era già morto. Sul corpo del bambino è stata disposta l’autopsia per accertarne le cause della morte, ma tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti c’è quella di omicidio. Da lì le ricerche dell’uomo, che non è il padre naturale del bambino, che si era reso irreperibile. Giovedì mattina, poi, il ritrovamento del corpo di Garau che si è impiccato a pochi metri dall’abitazione. La madre del bambino, 23 anni, è ricoverata al “Sirai” di Carbonia per le ferite alla testa e in stato di choc.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico