Matese

Violentò studentessa per un anno: in carcere 60enne di Prata Sannita

 PRATA SANNITA. Violentò per quasi un anno una studentessa universitaria di origine polacca ospite nella sua abitazione.

Per quella vicenda, datata 2004, un uomo di 60 anni, Domenico Scuncio, residente a Prata Sannita, nell’Alto Casertano, dovrà scontare una pena di reclusione di nove anni e sei mesi. Giovedì mattina i carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese lo hanno arrestato dopo avergli notificato l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Furono il parroco e il maresciallo della stazione di Prata a raccogliere per primi la denuncia della ragazza, costantemente minacciata di morte dal sessantenne nel caso in cui avesse rivelato l’accaduto. Costretta a subire abusi sessuali di tutti tipi e ridotta quasi in schiavitù, la ventenne, come hanno accertato i militari coordinati dal capitano Salvatore Vitello, non si confidò nemmeno con i genitori residenti in Polonia. L’uomo infatti si diceva pronto a ucciderli essendo amico di un camorrista. Dopo la denuncia dei fatti, la ragazza fu ospitata in un convento delle suore orsoline.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Francavilla Fontana, rapina un uomo e poi un bar: arrestato https://t.co/RIBcY8Ifc5

Napoli, fucile e bombe a mano nascosti in solaio al Rione Traiano https://t.co/STl7o6zuYW

Campania - Obiettivo "Zero Epatite C": web serie con medici e pazienti (18.10.18) https://t.co/IwSXZbfmcH

Napoletani scomparsi in Messico, i parenti occupano i binari della stazione - https://t.co/faZF0ai8xR

Condividi con un amico