Matese

Muse e Musei: il Trio Con Brio Copenaghen a Piedimonte Matese

 PIEDIMONTE. Un raro violino Guarneri e un pregiato violoncello Amati, accompagnati dal primo pianista Steinway in Danimarca.

È questo il Trio con Brio Copenaghen, straordinario ensemble da camera, che stasera ha incantato la gremita Chiesa dell’Annunziata, a Piedimonte Matese, per l’undicesimo appuntamento di “Muse e Musei” – Racconto di arte, storia e fede in Terra Laboris”, Rassegna internazionale di musica classica, corale e polifonica, organizzata dalla Provincia di Caserta con il contributo della Regione Campania e dell’Unione Europea.

Ad interpretare “Futuro”, il nono saggio scritto da Diego De Silva per “Muse e Musei”, un volto amato dal grande pubblico: l’attrice Samuela Sardo, che – dall’età di 5 anni – alterna il palco al set. “Sono molto contenta di essere stata scelta per rappresentare una delle muse della Rassegna” ha commentato la Sardo “Il saggio che ho interpretato invita a riflettere sul futuro e si lega perfettamente con l’obiettivo della Rassegna: salvaguardare il passato, restaurando preziose opere d’arte custodite nei Musei Diocesani di Terra di Lavoro”.

Poi, sull’altare, è salito il Trio con Brio Copenaghen, che – composto dalle sorelle coreane Soo-Jin Hong, al violino, e Soo-Kyung Hong, al violoncello, affiancate dal marito di quest’ultima, Jens Elvekjaer, al pianoforte – ha proposto intense pagine cameristiche di due compositori che hanno scritto la storia della musica classica: l’austriaco Franz Joseph Haydn (Piano Trio in do maggiore Hob. XV:27) e il russo Pyotr Ilyich Tchaikovsky (Piano Trio in la minore). Forte dei suoi legami personali, il Trio ha eseguito un’eccellente performance in simbiosi perfetta, che ha riscosso grande successo.

 Samuela SardoEntusiasti, oltre al folto pubblico, anche gli allievi e i docenti della scuola media “Giovanni XXIII” di Pietramelara, dove stamattina si è tenuta la masterclass del Trio con Brio Copenaghen, impegnato regolarmente all’Accademia Musicale di Kristiansand, in Norvegia, e all’Università Rice di Houston, negli Stati Uniti. Riuniti nella palestra dell’istituto, gli alunni delle classi musicali hanno ricevuto preziosi consigli ed indicazioni sull’utilizzo del pianoforte: postura, uso delle dita, studio ed esecuzione dei brani sono stati al centro delle domande rivolte a Jens Elvekjaer. “Esercitatevi sempre” ha suggerito il pianista agli studenti “La musica ha bisogno di pratica per essere interpretata al meglio ed arrivare al cuore del pubblico”. E sul protagonismo maschile nella “classica”, Soo-Jin Hong ha dichiarato: “È vero, i grandi compositori sono uomini, ma tantissime donne vantano carriere brillanti. Il compito di un musicista è quello di eseguire un pezzo quanto più fedelmente possibile, ma è naturale che, ad incidere sull’interpretazione, sia la sensibilità dell’artista, uomo o donna che sia”. Sul finale il Trio, che ha ricevuto anche targa dalla scuola e dall’amministrazione comunale, ha salutato i ragazzi con un’anticipazione del programma scelto per la serata.

A conclusione dell’evento di Piedimonte Matese, puntuale, la quartina di Lello Agretti: “Voci e voci di popoli, nazioni intere di poeti, vastità di stagioni si compiono, specialmente se ascolti, se come pastore rumore d’altri passi impari a imparare”. Presente in sala il poeta, che ha colto l’occasione di “Muse e Musei” per lanciare la Giornata Mondiale della Poesia, che trasformerà Caserta in una capitale internazionale con una suggestiva pioggia di centomila “segnalibri poetici” che il 21 marzo coloreranno i cieli della città, grazie alla volontà della Provincia di Caserta e del suo neo assessore alla cultura, Gianfranco Nicoletti.

Prossimo appuntamento di “Muse e Musei” sabato 24 marzo con St. Petersburg Cello Ensemble – storica formazione di 9 elementi (8 violoncelli e un pianoforte) che annovera tra le sue fila professionisti di altissimo livello, provenienti dalla scuola di San Pietroburgo – che alle 10,30 terrà una masterclass per gli studenti della Scuola media “Galileo Galilei” di Arienzo e alle 19,00 si esibirà nella Basilica Minore del Corpus Domini, a Maddaloni. “Musa” della serata l’attrice Daniela Poggi, che leggerà “Timore” di Diego De Silva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico