Cesa

Impianti termici, Di Santo promuove incontro al Palazzo Ducale

Eugenio Di SantoCESA. E’ per giovedì 8 marzo, alle ore 18, l’appuntamento con il convegno intitolato “Controllo Impianti Termici, obbligo e opportunità”.

In seguito alla richiesta del sindaco di Sant’Arpino e consigliere provinciale Eugenio Di Santo di rinviare il termine per la comunicazione delle autocertificazioni di regolarità degli impianti termici e alla proroga ottenuta fino al prossimo 31 marzo, è lo stesso Di Santo che ha ritenuto opportuno discutere di un argomento così importante con gli installatori, gli addetti ai lavori oltre che con l’intera popolazione. E sarà la sala convegni del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”, in piazza Umberto I, a Sant’Arpino, ad ospitare l’evento che vedrà intervenire, oltre allo stesso Di Santo, il direttore della Società Terra di Lavoro Silvio Sgueglia e il presidente della Commissione Provinciale Artigianato di Caserta Nicola Chianese.

Diversi e importanti gli argomenti che saranno affrontati dai relatori. Dopo i saluti istituzionali e l’introduzione del consigliere Di Santo, il direttore Sgueglia discuterà delle disposizioni della legge 10/91 e del decreto legislativo 192/2005 e del protocollo d’intesa tra la società Terra di Lavoro e i manutentori autorizzati al rilascio dei bollini. Sarà invece Nicola Chianese ad affrontare il tema dell’informativa relativa al decreto legislativo 37/2008 e all’ex legge 46/90.

“Agire nell’esclusivo interesse dei cittadini – dichiara Di Santo – tenendo conto delle loro esigenze e delle richieste che giungono quotidianamente, soprattutto in un momento di crisi e di difficoltà economiche come quello attuale, deve rappresentare la priorità per chi fA politica. E’ per questo motivo che ho ritenuto doveroso fare la richiesta della proroga al 31 marzo perché erano tante le famiglie che per svariati motivi non erano riuscite a rispettare il termine precedentemente fissato per il 30 dicembre. E, in un momento di grande e indubbia crisi economica, sarebbe stato ingiusto applicare delle sanzioni”.

“Tra l’altro – continua il sindaco – la proroga del termine, oltre ad apportare un indiscusso vantaggio economico per quelle famiglie che non erano riuscite ad ottemperare nei termini previsti all’obbligo della comunicazione, ha prodotto anche un effetto positivo sull’economia delle imprese del settore dell’installazione d’impianti della provincia che, come tutti sappiamo, sono soprattutto piccole imprese artigiane che sicuramente hanno potuto trarre il giusto vantaggio, in termini di lavoro, dal prosieguo della campagna di controllo della combustione delle caldaie. E la proroga ha permesso anche di realizzare una campagna informativa più capillare e incisiva, allo scopo di infondere nella popolazione sempre più la cultura del rispetto dell’ambiente, della sicurezza, del risparmio energetico e non ultimo delle norme”.

“E – conclude Di Santo – data la ciclicità dei controlli degli impianti termici previsti dal regolamento e convinto che l’applicazione della norma stessa debba essere transitata attraverso la fornitura di un servizio che vede insieme impegnati la cosa pubblica e l’impresa privata, ho ritenuto opportuno organizzare un momento di incontro e di confronto tra tutti gli attori impegnati in questa campagna”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, il sindaco Moretti in campo con la sua lista: "Ho già una rosa di 20 candidati" - https://t.co/h1LdDg6Iqh

"La Radiologia per il riscatto della Terra dei Fuochi": congresso medico a Marcianise - https://t.co/PkXp4V5sH9

Aversa, De Angelis: "Premieremo la classe più 'green' del Secondo Circolo" - https://t.co/KqdZecGGlW

Trentola Ducenta, Bottigliero presenta i candidati Catalano, Mare, Iuliano e Abate - https://t.co/X03vtirYsH

Condividi con un amico