Cesa

Borzacchiello (Pdl): “Bilancio negativo per De Angelis”

Antonio BorzacchielloCESA. Il coordinatore della Giovane Italia di Cesa, Antonio Borzacchiello, in vista delle amministrative di maggio, traccio un bilancio dell’operato della maggioranza guidata dal sindaco De Angelis.

“Nel programma – dice Borzacchiello – si parla dipartecipazione,con l’istituzione delQuestion Time, ossia incontri periodici in cui i cittadini possono interrogare ed interagire con gli amministratori.Ciò non è avvenuto”.

“Nella vocefinanza e bilancio – continua l’esponente del Pdl – si legge che bisogna attuare ‘un’attenta politica di gestione delle risorse finanziarie evitando gi sprechi, controllando la spesa facendo crescere la capacità di riscossione dell’Ente’. Questo principio sarebbe stato attuato evitando lo spreco di regalare l’edificio polifunzionale alla Provincia per destinargli un Istituto superiore, edificio ristrutturato con fondi pervenuti con l’ex amministrazione Fiorillo per ristrutturare l’edificio polifunzionale, serviti invece per ristrutturare l’edificio per l’Istituto Superiore.Di certo, non ècresciuta la capacità di riscossione dell’Ente, in quanto la convenzione con la Provincia è gratuita e il Comune non percepisce un fitto”.

Lavori pubblici: “I cittadini di via Leonardo Da Vinci, alle spalle di via Berlinguer e via Manzoni, nel parco Guarino, attendono ancora la sistemazione delle strade. Per quanto riguarda il verde pubblico attrezzato, esiste solo il parco giochi di via Matteotti, realizzato dalla precedente amministrazione, e più volte caduto nell’incuria. Poi la manutenzione delle strade, con la piazza centrale divenuta un brutto biglietto da visita per il paese, così come molte arterie cittadine in preda a scarsa manutenzione, erbacce e topi”.

Ambiente: “La zona ‘ngopp ‘a rena’ è stata curata solo in occasione della passeggiata ecologica, per poi subito ripiombare nel dimenticatoio e nello sversamento illecito di rifiuti, anche tossici, senza alcun intervento risolutivo da parte del Comune”.

Politiche sociali: “Servizio civile solo per due anni non consecutivi, tra l’altro oggetto di tante polemiche. Assiste per diversamente abili con alcuni genitori che hanno denunciato poca assistenza, in un caso anche pubblicamente in Consiglio comunale. Un centro di aggregazione per anziani costituito da uno ‘stanzino’ in corso Umberto”.

Giovani: “Il centro di aggregazione giovanile nell’ex palestra del Fanciullo oggi è utilizzato come deposito dei camion della spazzatura. Attendiamo ancora i fondi regionali promessi dall’onorevole Andrea Cozzolino in un confronto pubblico”.

Cultura: “Il ‘potenziamento’ della biblioteca comunale è avvenuto spostando la biblioteca nei locali in Corso Umberto su una strada molto trafficata e non adeguati”. Sport: “L’unica grande promessa mantenuta è stato il centro polisportivo, anche se le agevolazioni economiche per i cittadini cesani non ci sono state. Non è ancora funzionante, tra l’altro, il campo di bocce nel parco giochi”.

“Poi – aggiunge il coordinatore della Giovane Italia – vi è il disastro del consorzio Idrico,l’obbrobriodel cimitero, il ticket mensa, la piazzetta sul trivio, il piano traffico che da anni stenta a decollare, il parco giochi abbandonato, centro polifunzionale regalato alla provincia perl’istitutoAlberghiero”.

Insomma, per Borzacchiello “le 100 cose fatte, elencate dal sindaco De Angelis su un social network, sono in gran parte ordinaria amministrazione. Dunque, programma alla mano, l’amministrazione in carica non ha tenuto fede agli impegni presi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico