Castel Volturno - Cancello ed Arnone

“Le Sentinelle” alla corte del Wwf Campania

 CASTEL VOLTURNO. Si è tenuto, domenica mattina, nell’area riserva dell’Oasi degli Astroni di Agnano, il congresso regionale del Wwf Campania.

Alla kermesse, invitati dal presidente regionale Alessandro Gatto, hanno partecipato anche i membri delle Sentinelle di Castel Volturno, rappresentati dalla presidente e responsabile locale del Wwf, Paola Castelli, nonché Silvia Pollice, Teresa Baiano e Massimiliano Ive. La kermesse è stata incentrata dai vertici regionali del Wwf in ricordo di Lello Capaldo, noto attivista e padre delle molteplici battaglie ambientaliste del wwf napoletano. Alla kermesse sono intervenuti, oltre a Gatto, il presidente nazionale Wwf, Stefano Leoni, il console degli Stati Uniti d’America in Italia Donald L. Moore, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, la figlia dello scomparso Capaldo, Marilena Capaldo, Maurizio Frassinet, Luigi Giuliani e Fabio Fittipaldi e tanti altri ospiti.

L’associazione Sentinelle di Castel Volturno è stata invitata, in quanto erano previsti in tale kermesse spazi di accoglienza e di presentazione delle attività della sezione regionale, delle associazioni locali, delle guardie volontarie e delle Oasi campane. Al riguardo per i rappresentanti delle Sentinelle e della responsabile territoriale Wwf è stata l’occasione di incontrare e conoscere il console Usa Donald L. Moore e il sindaco De Magistris, i quali hanno lanciato un messaggio di speranza e di incoraggiamento nella lotta alla riqualificazione ambientale della provincia di Napoli e del litorale Domizio.

 Un messaggio è stato lanciato dal console Usa ai giovani presenti, pertinente la necessità di non arrendersi mai sulle questioni ambientali. “Occorre tenere conto delle tre T, Tecnologia, Tenacia e Tolleranza, per vincere la battaglia contro chi intende deturpare l’ambiente. Il tutto come sta sostenendo il presidente Obama, deve avvenire con progetti sostenibili”.

Inoltre, il console ha palesemente incoraggiato i ragazzi: “Dovete divenire la nostra staffetta; ricordatevi che nulla è impossibile, non abbiate paura; quando io ero piccolo in Usa, non era nemmeno immaginabile per uno come me giungere a ricoprire il ruolo di console. Era impensabile una cosa del genere. Ma dopo tante battaglie, oggi, quell’aspettativa impossibile è divenuta realtà, quindi possibile. Pertanto – ha concluso il console – anche sull’ambiente ciò che appare impossibile, può divenire possibile”.

De Magistris ha effettuato un intervento basato sull’ampia attività progettuale pertinente la riqualificazione ambientale di Napoli, partendo dalla tutela di Bagnoli, dove avrebbero voluto fare sorgere un inceneritore, sino alla questione della realizzazione della più lunga pista ciclabile del Meridione: 20 chilometri da Bagnoli al cuore di Napoli. Subito dopo si è passati all’inaugurazione della sala Capaldo e dopo il rinfresco, passeggiata nel parco degli Astroni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico