Caserta

Rapina alle Poste di via Acquaviva: preso 24enne napoletano

 CASERTA. Antimo Nugnes, 24 anni, di Acerra (Napoli), è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dagli agenti della squadra mobile di Caserta, per la rapina compiuta il 3 aprile dello scorso anno all’ufficio postale di via Acquaviva.

Erano circa le 8.30 quando tre giovani, col volto travisato e armati di pistola, facevano irruzione e uno di loro, dopo aver puntato l’arma alla testa della direttrice, mentre i complici controllavano impiegati e cittadini presenti, intimava di aprire la cassaforte. I malviventi, però, desistevano in quanto l’ufficio era dotato di un meccanismo di apertura a tempo, che avrebbe imposto loro un’attesa troppo lunga, per cui si accontentavano del contante, 750 euro, contenuto nelle casse.

I tre fuggivano in sella a dei ciclomotori, uno dei quali, un Honda Chiocciola, veniva notato e descritto con precisione da alcuni testimoni. Lo scooter veniva rinvenuto a breve distanza dall’ufficio postale, a San Nicola la Strada, abbandonato con il motore ancora acceso ed un casco appeso ad uno specchietto.

Da successivi accertamenti, lo scooter risultava rubato a Sant’Antimo, nel napoletano, dove il proprietario ne aveva denunciato la mattina stessa del furto, aggiungendo che il mezzo era parcheggiato, sin dal 2006, in quanto soggetto ad un provvedimento di fermo amministrativo, nel cortile condominiale della sua abitazione.

Sul ciclomotore venivano effettuati i rilievi da parte della polizia scientifica che, utilizzando sofisticate tecnologie per rilevare le impronte latenti, riusciva ad individuare alcuni rilievi papillari, sullo specchietto retrovisore sinistro del motociclo e sul casco. A seguito di ulteriori indagini condotte dalla sezione antirapina della squadra mobile, la Procura emetteva il provvedimento di carcerazione nei confronti di Nugnes.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico