Caserta

‘Forza Papà’, nuova associazione figlia di ‘Noi Voci di Donne’

da sin. Pasquale Esposito e Pina Farina CASERTA. ‘Forza Papà’, è questo il nome della nuova associazione casertana nata dopo una lunga e attenta riflessione da parte dei responsabili dello staff del Centro Antiviolenza di ‘Noi Voci di Donne’ presente in diversi comuni della provincia di Caserta.

Lunedì 19 marzo, in occasione della festa del papà, in un incontro organizzativo nella sede di via Sant’Antida, a Caserta, si è definito il direttivo che guiderà questa nuova creatura figlia di ‘Noi Voci di Donne’.‘Forza Papà’, un’associazione per la tutela dei papà e dei diritti dei figli nelle separazioni che sarà a servizio di tutti coloro che vogliono vivere la propria paternità o maternità con consapevolezza e partecipazione (o comunque sostengono questi principi) e cercano quindi: di mantenere un rapporto adeguato con i figli; a tale fine sono disponibili ai sacrifici necessari in termini di tempo libero, amicizie, impegno sul lavoro, carriera, guadagno, luogo di residenza.

L’associazione ‘Forza Papà’, guidata dal presidentePasquale Esposito, dalla vicepresidentePina Farinae dalla segretariaLaura Vitagliano,lavorerà con uno staff di esperti professionisti nel settore come: avvocati, psicologi, mediatori familiari, mediatori culturali ecc. Tanti i professionisti volontari già coinvolti, che con grande orgoglio hanno accettato l’invito a lavorare per questo nuovo progetto come: l’avvocatoAnita Mele, l’avvocatoFernanda D’Ambrogio, l’avvocatoFrancesca Petrella, l’avvocato Lilla Sorano,la dottoressaMarianna Mosiello.

Il presidentePasquale Esposito,già impegnato nel mondo sindacale Slp-Cisl, in qualità di coordinatore giovani,afferma:“Abbiamo messo su un progetto davvero interessante e a dircelo sono le tante richieste dei papà separati che tutti i giorni si rivolgono al Centro Antiviolenza ‘Noi Voci di Donne’. Lavoreremo per incentivare e accrescere il raggiungimento di buoni rapporti tra gli‘ex-coniugi’, per l’educazione e una crescita corretta psico-fisica dei figli. Diffonderemo, il concetto di‘Bi-genitorialità’inteso come responsabilità dei genitori nella educazione dei figli, affermando la parità del contributo di entrambi per l’istruzione e la crescita culturale nei confronti dei medesimi”.

Soddisfatta la vicepresidentePina Farina,già da tempo impegnata al contrasto alla violenza di genere su tutto il territorio casertano alla guida di diversi sportelli Antiviolenza presenti in diversi comuni della Provincia di Caserta:“Si deve proporre una nuova cultura che comporti anche dopo la separazione dei coniugi l’obbligo di‘educare insieme’i figli, permettendo così di mantenere dei rapporti con entrambi i genitori”.

Nella foto Esposito e Farina

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico