Caserta

100mila poesie lanciate su Caserta da un elicottero

 CASERTA. Una gioiosa pioggia di versi ha “invaso” mercoledì mattina le strade del centro di Caserta in occasione della “Giornata Mondiale della Poesia”, istituita nel 1999 dall’Unesco.

Poco dopo le 12 un elicottero ha sorvolato le principali arterie della città, lasciando cadere 100mila segnalibri “poetici” sui quali erano stampate 21 poesie di grandi autori italiani e stranieri (da Jorge Luis Borges fino a Charles Bukowski, Edgar Lee Masters ed Erri De Luca, passando per Lucio Dalla con la sua poesia “Le Rondini”).

Il cuore dell’iniziativa, denominata “21 poesie per il 21 marzo”, organizzata dalla Provincia di Caserta, in collaborazione con le associazioni La Zattera, La Ginestra, Centro Culturale “Il Pilastro”, Società delle Lettere, delle Arti, delle Scienze, Club Unesco sezione di Caserta, Aeroclub Volturno Fly di Limatola, è stata la zona antistante la Reggia di Caserta, dove centinaia di studenti delle scuole superiori della provincia, accompagnati dai loro insegnanti e insieme ad altri cittadini, hanno dato vita ad una lettura estemporanea di poesie all’interno di un programmato flash mob. Con un megafono e tanta voglia di condividere un momento unico, i ragazzi sono saliti in pedana e sono diventati i veri protagonisti dell’evento.

Presenti a questo incontro svoltosi in prossimità della Reggia il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, l’assessore provinciale alla Cultura, Gianfranco Nicoletti, e il poeta Lello Agretti, uno dei principali animatori della manifestazione. “Questo evento – ha spiegato il presidente Zinzi – è unico nel suo genere e rappresenta l’ennesima iniziativa che questa Amministrazione ha intrapreso a sostegno della cultura. Sono particolarmente contento in quanto al centro della manifestazione ci sono stati i giovani, che hanno potuto godere dello spettacolo di questa gioiosa pioggia di versi, condividendo un importante momento di socialità e apprezzando la qualità di poesie di alcuni tra i più grandi autori italiani e internazionali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico