Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Connivenza politica-camorra, la denuncia dei Giovani Democratici

GdSAN CIPRIANO. “Alla luce degli ultimi accadimenti che hanno portato all’arresto per camorra del sindaco di San Cipriano d’Aversa e di un consigliere della maggioranza, ci preme sottolineare che sempre più la politica ha bisogno di amministratori trasparenti, …

… capaci di mettere al centro l’importanza della corretta gestione della cosa pubblica, ed un rapporto istituzionalmente serio e responsabile politica-cittadini”. Lo affermano Pasquale Stellato, segretario provinciale dei Giovani Democratici, e Paolo Di Lauro, responsabile legalità uscente dei Gd casertani, i quali denunciano “con crescente indignazione la connivenza politica-camorra”.

“Rispettosi del principio della presunzione di innocenza e fortemente convinti della necessità di un sistema garantista, – continuano i de esponenti del movimento giovanile del Pd – la mala gestione della macchine amministrative dei nostri territori è sotto gli occhi di tutti. Il partito democratico ha il dovere morale verso tutti i nostri concittadini,che nella nostra amata terra di lavoro conducono con dignità la propria vita,fondata sul lavoro e su sacrifici quotidiani; di marcare le differenze mettendo al centro la buona politica e il buon governo dei territori”.

“Ed a questo proposito, – sottolineano Stellato e Di Lauro – lungi dal farlo in modo strumentale, che il movimento giovanile del Pd non può che essere entusiasta e fiduciosa per la decisione del partito di sostenere la candidatura di Renato Natale a sindaco di Casal di Principe. Renato Natale è l’esempio di quella sana politica,che lavora sui territori con coraggio,non facendo della legalità una bandiera,ma impegnandosi quotidianamente facendone innanzitutto una battaglia culturale, perché, come diceva Paolo Borsellino, la lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata,non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà cha fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza , della contiguità e quindi della complicità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico