Poggiomarino - Terzigno

Vendevano cibi scaduti cambiando le etichette

Nas NAPOLI.I carabinieri del Nas di Napoli hanno individuato e sequestratoa Poggiomarinouna struttura abusivamente utilizzata come deposito di alimenti e sottoposto a sequestro circa 50 tonnellate di alimenti.

Nel corso dell’ispezione, i militari hanno accertato che l’edificio, precedentemente adibito al sezionamento e ingrosso carni e privo di autorizzazioni per lo svolgimento dell’attività attualmente svolta, versava in pessime condizioni igieniche e strutturali. Riscontrata, inoltre, massiccia presenza di umidità, muffa e sporco di varia natura, diffusi su tutti gli ambienti e le attrezzature presenti.

All’interno dei locali c’erano grandi quantità di alimenti (carni, bevande, formaggi, pasta fresca, conserve, e altro), per lo più scaduti anche da oltre 12 mesi ma con la data di scadenza o termine minimo di conservazione contraffatti con la cancellazione di dati autentici e l’utilizzo di timbri-datario ad inchiostro.

La procedura, effettuata senza alcuna verifica tecnico-analitica sulla genuinità e salubrità del prodotto, permetteva ai due gestori di procrastinare illecitamente la durabilità delle derrate alimentari anche di oltre un anno.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

San Gennaro, si ripete il miracolo: sciolto il sangue - https://t.co/5Dwpkf3nC4

Foggia, droga nella baracca: arresto bis per i Portante https://t.co/uQqGI4cBal

Catania, un bunker della droga dietro al frigorifero https://t.co/wGAyqHflCY

"La ricchezza di Napoli", il corto dell'aversano Loris Arduino trionfa a Roma (19.09.18) https://t.co/H6gnnAWVN2

Condividi con un amico