Campania

Ixfin, a rischio cassa integrazione: lavoratori occupano Statale

 CASERTA. Oltre cento lavoratori della Ixfin di Marcianise hanno bloccato la strada statale 265 in prossimità dell’uscita di Caserta Sud dell’autostrada A1.

Il traffico nella zonaè notevolmente rallentato. L’azienda di telecomunicazioni è stata dichiarata fallita nel 2006 e se entro l’8 marzo non dovessero essere presi provvedimenti i lavoratori saranno a tutti gli effetti disoccupati perché scadrà la copertura della cassa in deroga.

Lo scorso 5 marzo i lavoratori si erano recati a Napoli, bloccando per circa un’ora la circolazione in via Nazzario Sauro, per poi spostarsi in presidio sotto Palazzo Santa Lucia.

Appeso a un filo il destino di circa 650 lavoratori. Un esercito di senza reddito che in una regione come la Campania, che detiene il triste primato per numero di disoccupati, difficilmente potranno trovare difficilmente una nuova collocazione. Inoltre, le condizioni contrattuali spesso non sono regolarizzate, dagli ultimi dati diffusi dalla prefettura risulta che il 12% dei lavoratori delle aziende controllate nel 2011 dalla direzione regionale del lavoro erano in nero, ma punte del 50% sono state raggiunte nei controlli della Guardia di Finanza nella provincia di Napoli.

Il presidio a Napoli del 5 marzo 2012

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico