Campania

Camorra, arrestati 20 “scissionisti”

 NAPOLI. La squadra mobile della Questura ed i carabinieri del reparto operativo di Napoli stanno eseguendo una ventina di ordinanze di custodia cautelare in carcere contro il cosiddetto cartello camorristico degli scissionisti.

Tra gli arrestati autori e mandanti del duplice omicidio che nell’autunno 2004 scatenò la faida di Scampia. L’operazione è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Tra gli arrestati, autori e mandanti del duplice omicidio che nel 2004 ha scatenato la faida nel quartiere napoletano di Scampia.

Il 28 ottobre di otto anni fa, infatti, in via Limitone di Arzano, sicari uccisero Fulvio Montanino, 30 anni, e lo zio Claudio Salerno, 40 anni, affiliati ai Di Lauro. Montanino era stato scarcerato poco prima per un vizio di forma ed era indagato per traffico di sostanze stupefacenti. Proprio il controllo delle piazze di spaccio della droga tra Secondigliano e Scampia, tra le piu’ redditizie d’Europa, e’ alla base della scissione degli Amato-Pagano, che, tra l’altro, hanno stretti rapporti con narcotrafficanti e gia’ gestiscono le rotte degli stupefacenti dalla Spagna in Italia. Un mese prima, avvisaglia della faida, l’omicidio di Luigi Aliperti nel quartiere di Scampia, altro uomo dei Di Lauro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico