Campania

Abusivismo, sequestrati 300 appartamenti nel Casertano

 CASERTA. 300 appartamenti, in località Bugnano, ad Orta di Atella, sono stati sequestrati sabato mattina dai carabinieri.

Le unità immobiliari, suddivise in cinque corpi di fabbrica, per un valore di circa 30 milioni di euro, non erano ancora abitate, una era ancora in fase di rifinitura. Per la costruzione dei manufatti il Comune di Orta di Atella, nel 2004, aveva rilasciato autorizzazioni a costruire nonostante mancasse il piano di lottizzazione.

Dopo un’articolata indagine, i militari del reparto territoriale di Aversa, coordinati dal tenente colonnello Gianluca Vitagliano e dal tenente Giuseppe Fedele, insieme ai colleghi della stazione di Orta di Atella, hanno proceduto ai sequestri e alla denuncia a piede libero di cinque persone, tra cui alcuni responsabili del rilascio delle licenze edilizie.

L’operazione rientra nell’ambito di una serie di analoghi interventi effettuati da carabinieri ad Orta di Atella. Lo scorso 26 ottobre altri appartamenti furono sequestrati in zona Astragata: 10 edifici, per circa 150 appartamenti, e una serie di terreni, per un valore complessivo di 35 milioni di euro. 13 le persone indagate, tra cui alcuni tecnici. Un anno prima, nell’agosto 2009, furono sequestrate altre 30 unità immobiliari ad uso abitativo realizzate in zona di insediamenti produttivi (Pip), e dunque in totale difformità con la normativa vigente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico