Aversa

Liceo Siani, i Cosentino ricorrono al Tar

AVERSA. In principio furono gli appartamenti delle decine e decine di famiglie di soldati che prestano servizio nelle basi Us Navy napoletane.

Poi, con la realizzazione della cittadella americana di Gricignano quel parco in via della Libertà, ad Aversa, a pochi metri dal confine con Teverola, di proprietà della famiglia dell’ex coordinatore regionale del Pdl Nicola Cosentino, ospitò gli alunni della sezione distaccata del liceo scientifico “Enrico Fermi” che stava letteralmente “scoppiando”.

Nell’anno scolastico 2008-2009 a quell’istituto è stata riconosciuta la propria autonomia ed è stato intitolato ufficialmente a Giancarlo Siani, il giovane cronista de “Il Mattino” ucciso dalla camorra. Un passaggio, quello da normali abitazioni, sia pure per le famiglie dei militari di stanza a Bagnoli, a istituto scolastico, non scevro da polemiche. A concedere il cambio di destinazione d’uso l’amministrazione comunale di centrodestra con il sindaco appartenente allo stesso partito dell’ex sottosegretario all’economia.

Polemica che si è, poi, ampliata perché sono stati molti gli addetti ai lavori che hanno lamentato la non idoneità dei due edifici allo scopo, tanto che non vi è nemmeno la palestra. Lo scorso anno, i vigili del fuoco chiusero per alcuni giorni l’istituto per una serie di motivi, per riaprirlo dopo poco. Su sei piani i primi quattro sono occupati da oltre 750 alunni (altri 250 sono ospitati in una succursale) divisi in 34 aule. Al quinto piano sono ubicati i laboratori, il sesto è inutilizzato e inutilizzabile perché vi sono delle mansarde.

“Ho saputo – della disdetta da parte dell’amministrazione provinciale. ha dichiarato la dirigente scolastica del ‘Siani’ la professoressa Dolores Russo – Pare, comunque, che la proprietà abbia impugnato questa decisione davanti al Tar. Al di là della vicenda giudiziaria, credo che questo episodio provochi solo danni agli studenti e agli addetti ai lavori della nostra scuola che, nonostante tutto, assicura un servizio efficiente, come i fatti dimostrano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico