Aversa

I Giovani Democratici lanciano “Le Primarie delle idee”

Giulia di Lella AVERSA. “Circa cinque anni fa l’attuale sindaco uscente, allora ricandidato, inviò, in pieno stile berlusconiano, un bel libro illustrativo con le opere svolte nel primo quinquennio di sindacatura, con i progetti avviati e da iniziare.

Sono passati altri cinque anni e, nonostante la pazienza che si deve necessariamente avere nei confronti di chi ci amministra, il risultato è che la maggior parte di quelle opere annunciate sono rimaste un semplice annuncio”. Lo affermano, in una nota, i Giovani Democratici di Aversa. “Mancano due mesi al rinnovo dell’amministrazione comunale – spiegano – e noi Giovani Democratici vogliamo recitare un ruolo importante, anzi un ruolo determinante e non solo da un punto di vista elettorale ma più propriamente come entità che innesta un modo nuovo di pensare”.

Pertanto, i Gd hanno deciso di dare vita ad un’iniziativa che durerà diverse settimane e che ci accompagnerà durante tutta la fase di rinnovo dell’amministrazione: “Le Primarie delle idee dei Giovani Democratici”, con un gazebo che sarà allestito sabato 10 marzo, dalle ore 18, in via Roma.

“Questa iniziativa – spiega la responsabile Giulia di Lella (nella foto) – nasce dall’esigenza di ridare voce ai giovani della nostra città e soprattutto di dare un’impronta diversa a quella che è la fase pre-elettorale. Tutti parlano di candidati, di accordi e di possibili coalizioni e intanto nessuno si preoccupa di capire ciò che i cittadini hanno bisogno e di stilare un vero programma elettorale che racchiuda le esigenze, le progettualità e i valori dei nostri concittadini”. Il segretario Andreozzi commenta: “Daremo un segno importante alla politica e soprattutto alla nostra città, dimostrando che esistono dei giovani davvero interessati alle sorti della nostra città”.

“Aversa è una città importantissima, le amministrative sono per noi un passaggio importantissimo. – aggiunge il neo presidente provinciale Pasquale Fiorenzano – Vogliamo tornare tra i ragazzi, tra la cittadinanza, ascoltare le loro esigenze e provare a restituire alla politica il suo vero ruolo, ovvero la rappresentanza delle esigenze del popolo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico