Villa Literno

Sversamenti abusivi: presto le Guardie Ambientali

Salvatore RiccardiVILLA LITERNO. “Grazie alle Guardie Ambientali, nei prossimi mesi il territorio di Villa Literno potrà essere costantemente sorvegliato, mettendo finalmente un freno agli sversamenti e segnalando alle autorità comportamenti illegali”.

Il consigliere delegato Salvatore Riccardi (nella foto), su delega del sindaco Nicola Tamburrino e dell’assessore all’Ambiente Tammaro Diana, segue da vicino questa iniziativa, molto sentita dalla cittadinanza. Non a caso, da un recente sondaggio condotto sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Villa Literno, risultava che il controllo del territorio era una delle principali preoccupazioni dei liternesi. “Giustamente – ha aggiunto Riccardi – numerose associazioni ambientaliste sottolineano che nel casertano continuano purtroppo gli sversamenti abusivi di rifiuti tossici, soprattutto amianto, pneumatici ed elettrodomestici, che inquinano l’ambiente e provocano danni alla salute pubblica. È una preoccupazione che, come amministrazione, condividiamo e proprio per questo da subito abbiamo pianificato la costituzione di un corpo di Guardie Ambientali volontarie”.

I volontari che decideranno di collaborare parteciperanno ad un corso di formazione e poi riceveranno il decreto del sindaco per poter operare sul territorio: avranno il compito di monitorare a vista il nostro territorio, esteso per circa 60 chilometri quadrati, e la facoltà di inviare segnalazioni di reato agli organi competenti. Attualmente è in coso la raccolta delle manifestazioni di interesse: è possibile consegnare la domanda fino alla fine di febbraio, rivolgendosi presso l’apposito ufficio allestito nella Biblioteca Comunale di via Chiesa.

Possono partecipare cittadini italiani o appartenenti ad uno dei Paesi della Comunità Europea dai 18 ai 65 anni che non abbiano subito condanne o misure di prevenzione, in particolare per violazioni della normativa con finalità di salvaguardia del patrimonio storico, culturale, ambientale, naturalistico e relative alle attività faunistica, venatoria e ittica. Inoltre, servirà un certificato di idoneità fisica. Modalità e tempi di realizzazione del corso di formazione saranno comunicate ad avvenuta acquisizione delle manifestazioni di interesse. Responsabile del procedimento è Elena Iovine.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico