Trentola Ducenta

Griffo all’Idv: “Considerazioni pretestuose e prive di fondamento”

 TRENTOLA DUCENTA. Il sindaco Michele Griffo risponde alle affermazioni di Salvatore Bruno, segretario cittadino dell’Idv, che ha chiesto chiarimenti in merito alla lettera inviata dall’ex assessore Luigi Cassandra, attualmente detenuto.

“Le dichiarazioni del segretario della sezione dell’IdV di Trentola Ducenta – afferma Griffo – rafforzano in me la convinzione dell’utilità dell’istituto delle consulte, specialmente per tenere informati quei partiti che non hanno rappresentanti all’interno del Consiglio comunale. Ciò eviterebbe polemiche inutili e senza costrutto che, come nel caso in esame, si fondano principalmente sulla scarsa informazione e sulla poca attenzione evidenziata dall’infondatezza delle affermazioni”.

“Tanto premesso, – spiega Griffo – va evidenziato che l’affidamento del servizio di mensa alla ditta Ebula è stato revocato per la mancanza della necessaria certificazione antimafia, richiesta in data 15 settembre 2011e il cui esito è stato comunicato il 17 novembre 2011. Va chiarito che l’uso del termine ‘gara’ da parte di Bruno è assolutamente improprio e fuori luogo, infatti, in seguito alla ravvisata necessità di assicurare il servizio mensa per gli alunni della scuola dell’infanzia, l’Amministrazione comunale ha posto in essere un’indagine esplorativa, e sottolineo indagine esplorativa e non gara, per l’assegnazione provvisoria del servizio di mensa scolastica per il mese di dicembre, quindi, dopo tre mesi dall’inizio dell’anno scolastico e in seguito a pressanti ed insistenti sollecitazioni delle mamme degli alunni. L’esito di tale indagine esplorativa ha portato all’assegnazione temporanea del servizio alla ditta La Fattoria al costo di euro 3,10 rispetto ai 3,90 circa della ditta Ebula, espletato per il mese di dicembre, che eliminati i giorni festivi, si riduce a pochi giorni, il tutto per una somma corrisposta pari a 8.208,30, iva compresa. Quindi altro che gara!”.

“Questi i fatti di cui, – continua Griffo – se il segretario Bruno fosse stato più attento, avrebbe già avuto notizia, così come saprebbe che il sindaco non ha sottaciuto nulla, anzi ha tempestivamente risposto ad un articolo di stampa pubblicato il 26 gennaio 2012 con la nota 974 del 27 gennaio 2012, quindi il giorno successivo a quella dell’articolo, indirizzata al Prefetto ed agli organi di polizia, che è stata integrata da nota successiva, la 1407 del 07 febbraio. Infine, per tranquillizzare e rassicurare il segretario Bruno, a dimostrazione del fatto che l’Amministrazione comunale opera nella massima legalità e trasparenza, lo informo che la gara è stata indetta e che la stessa si trova presso la Stazione Appaltante, come conferma la nota di consegna prot. 1561/2011. Inoltre, sempre per scienza di Bruno va chiarito che la ditta che ha prodotto opposizione è stata oggetto, in altri comuni, di provvedimenti di revoca delle forniture affidatele per frode fiscale e, sembra, anche per interdittiva antimafia”.

“Tutto ciò – sottolinea il sindaco – credo sia sufficiente a far capire quanto siano pretestuose e prive di alcun fondamento le vicende affrontate che possono suscitare inutili e sterili polemiche, ed addirittura scadere nel ridicolo allorquando, in modo squallido e meschino, tirano in ballo nomi e persone che mai si sono sognati di interferire in atti comunali”.

“Per quanto riguarda l’altro aspetto, quello relativo alla lottizzazione, Griffo spiega: “Posso garantire che l’assessore interessato ha provveduto, con note scritte, ad attenzionare gli uffici competenti ponendo la massima attenzione, trattandosi di argomenti che interessano la collettività. In merito ad eventuali incontri, il sindaco non si è mai sottratto al confronto, anzi invita Bruno e quant’altri a recarsi, in qualsiasi momento, presso la Casa comunale per discutere di ogni eventuale problema ma che sia reale e tangibile e non, come in questo caso, inconsistente e campato in aria”.

Per quanto riguarda l’opposizione, ritenuta da Bruno “inesistente”, Griffo ritiene che finora la stesa “abbia tenuto un comportamento corretto, responsabile, costruttivo e serio e sia stata finora molto attenta (a differenza di altri), avendo una visione completa ed esaustiva delle problematiche cittadine, e, quindi, non parlando a vanvera o sollevando questioni inesistenti. Quindi, se un cambio di atteggiamento ci deve essere certamente non è quello dell’opposizione ma di chi pone in essere questioni inesistenti, irreali e futili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico