Teverola

Dispersione scolastica, tappa al Festival di Giffoni

 TEVEROLA. Il progetto di contrasto alla dispersione scolastica, avviato nel mese di dicembre col presepe vivente, prosegue nel suo corso con la tappa al “Giffoni experience”.

I ragazzi della scuola media Ungaretti, accompagnati dai docenti Loredana Orabona ed Emilia Colella, insieme all’assessore all’istruzione Dario Di Matteo, hanno partecipato ad una ricca giornata di confronto su diversi temi che interessano l’età adolescenziale. Ne è emerso un momento di discussione, di dialogo costruttivo e di particolare entusiasmo.

La prossima tappa sarà il torneo di calcio che si svolgerà tra i ragazzi dell’istituto di Teverola, e che avrà come obiettivo quello di trasmettere il messaggio del “fair play” ovvero l’esigenza di dover giocare, in ogni competizione, nel rispetto dell’avversario, attenendosi alle regole del gioco, aiutando chi non vuole sottostare a modi di fare equivoci e sleali. Lo stesso atteggiamento di rispetto e di correttezza dovrà essere trasferito nella vita sociale. Per conferire maggiore solennità all’evento, al termine del torneo, la premiazione sarà officiata dal presidente della Figc Campania.

Inoltre, nell’ultima seduta di Consiglio comunale del 14 febbraio scorso è stato approvato il regolamento per il consiglio comunale dei ragazzi, che consentirà agli alunni della “Ungaretti” di partecipare alla vita amministrativa attraverso un confronto costante e sottoporre all’amministrazione comunale le varie esigenze della platea scolastica.

Le attività, promosse dall’assessore Di Matteo, insieme alla dirigente scolastica Adele Caputo, culmineranno nell’apertura di una biblioteca, che dovrà trasformarsi in un centro civico aperto a tutta la comunità teverolese, un laboratorio culturale e soprattutto un luogo di ascolto degli studenti. L’auspicio è ovviamente che queste iniziative possano essere un punto di partenza e non di arrivo, per proporre all’utenza un’offerta formativa ampia con un target di qualità quanto più elevato possibile ed all’insegna di un modus operandi che abbia come obiettivo il superiore interesse dei ragazzi di Teverola.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico